News

Hysaj De Laurentiis, battaglia verso il tribunale: chiesto un maxi risarcimento

Hysaj De Laurentiis, lo scontro potrebbe finire in tribunale: i dettagli

Pubblicato

il

La querelle Hysaj De Laurentiis rischia di finire davanti ad un giudice. E il terzino di pagarla a carissimo prezzo…

Hysaj De Laurentiis, una ferita che sembrava essersi rimarginata e che invece ha tornato improvvisamente a far risentire tutto il proprio dolore. L’azione del tempo, quasi 2 anni, non è stata sufficiente: a vanificarla, in tutto o in parte, l’addio dell’albanese al Napoli a parametro zero. Un’offesa, dopo 6 anni d’amore, tale da spingere il patron azzurro a riprendere in mano le armi (giuridiche). Difficile, allo stato attuale, pensare che tutto possa risolversi amichevolmente, con una stretta di mano.

De Laurentiis infatti quella sera del 5 novembre 2019 proprio non riesce a togliersela dalla testa. Quel caos seguito al pareggio Champions casalingo contro il Salisburgo: ‘tutti in ritiro’, tuonò per scuotere una squadra in crisi di risultati. La quale, per tutta risposta, si ribellò, dicendo no a quella decisione. La ebbe vinta, ma per il patron lo smacco fu enorme. Multe e strascichi in tribunale per gli ammutinati sembravano che nulla potesse evitare un guaio veramente grosso. Ma alla fine, anche per quieto vivere, il numero uno fu costretto a tenere tutto in un cassetto e, se non a perdonare, almeno a dimenticare la faccenda.

Uno scopo che però non deve essergli riuscito in pieno. E a farne le spese è stato proprio Hysaj, tra i protagonisti di quella rivolta. Il terzino, attraverso il suo avvocato, ha saputo infatti che si sta definendo il collegio che dovrà discutere e decidere dell’episodio. E in caso di esito negativo, dovrà corrispondere al suo ex presidente un maxi risarcimento di 65mila euro. Nella diatriba è coinvolto anche Allan, ora all’Everton e protagonista nell’occasione di uno scontro con Edoardo De Laurentiis.

INTANTO LA LAZIO CERCA UN CAPITANO

Articoli più letti

Copyright ©2015-2021 | TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE Reg. N°152/2015 - ROMA
Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.

Exit mobile version