LAZIO Escalante verso l’addio: anche l’argentino con Correa per sbloccare il mercato

Lazio Escalante

LAZIO Escalante verso l’addio. Una doppia operazione, con quella relativa al Tucu, per ripianare il bilancio e dare (finalmente) il benvenuto ai nuovi arrivi.

LAZIO Escalante verso l’addio. Parla argentino il mercato in uscita dei biancocelesti. Oltre a Correa, anche il centrocampista classe ’93 sta iniziando a preparare le valigie. Su di lui è piombato forte nelle ultime ore l’Olympique Marsiglia, in cerca di un’alternativa per Boubacar Kamara. Il 21enne franco-senegalese, cercato anche dalla stessa Lazio, potrebbe infatti approdare a breve al Newcastle e proprio Escalante è ritenuto il profilo adatto a sostituirlo. Per portarlo alla propria corte, a titolo definitivo, il club transalpino è pronto a mettere sul piatto circa 8 milioni.

Una cifra che costituerebbe per le casse della Lazio una boccata d’ossigeno, ma non la sola. I biancocelesti guardano infatti anche gli sviluppi della situazione di Correa. Cui gli estimatori decisamente non mancano: su tutti, l’Inter del suo ex mentore Simone Inzaghi, che va ad aggiungersi ad una lista che comprende anche alcuni club di Premier League. Da queste pretendenti Lotito si aspetta mosse importanti, in grado di strappargli il suo gioiello. Qualcosa come 40 milioni di euro cash o giù di lì.

Se qualcuno li offrirà, il patron potrà beneficiare di un tesoretto di quasi 50 milioni, con cui dare l’accelerata al completamento dello scacchiere di Sarri. Bisogna far presto perchè al termine del mercato non manca moltissimo: circa 20 giorni, per completare un lavoro enorme. Che va dall’ufficializzazione di operazioni già concluse alla definizione di alcune altre. Quanto alle prime, annoveriamo i contratti di Hysaj, Kamenovic e Felipe Anderson, oltre ai rinnovi di Radu, Marusic e Akpa Akpro. Tra le seconde, la più calda è certamente quella che porta il nome di Toma Basic: qui Tare conta sull’intesa già trovata col giocatore per arrivare a quella con il Bordeaux (che valuta il serbo 7 milioni). Senza dimenticare Lucas Torreira e Filip Kostic: tra i due, l’ingaggio più complicato è quello dell’esterno, che arriverebbe solo se andasse via un extracomunitario.

LEGGI ANCHE IL PIANO DI LOTITO PER TORREIRA