Seguici sui Social

Primo Piano

PUBBLICITA

Il fratello di Immobile sfotte i criticoni dopo la sconfitta dell’Italia

Il fratello di Immobile sfotte i criticoni. L’Italia perde senza Ciro. E ora?

Avatar

Pubblicato

il

il fratello di immobile sfotte i criticoni

Azzurri sconfitti a San Siro dalla Spagna. E il fratello di Immobile sfotte i criticoni: il post sui social.

Il fratello di Immobile sfotte i criticoni. A Luigi non sono andati per nulla giù i giudizi negativi rivolti a Ciro dopo le prestazioni in Nazionale. Parole spesso anche pesanti, cui il ragazzo ha voluto rispondere in maniera ironica ma comunque sferzante. A fornirgli l’occasione la sconfitta di ieri sera a San Siro nella semifinale di Nations League contro la Spagna. Un 1-2 che non ha visto tra i protagonisti il bomber biancoceleste, assente per infortunio. E proprio da quest’ultima circostanza prende spunto l’invettiva, postata in una story su Instagram.

Luigi evidentemente deve avere ancora nella testa chi, anche durante gli Europei, reputava Ciro non all’altezza del suo ruolo e ne auspicava l’immediata sostituzione con un attaccante più prolifico. Il ragazzo evidenzia come ciò ieri si sia verificato, ma senza un adeguato ritorno in termini di risultati. Che, anzi, sono addirittura peggiorati. “E ora? A chi diamo la colpa?”, chiede ai detrattori. Ai quali pone ironicamente davanti agli occhi l’assenza del “caprio espiatorio”.

LE REAZIONI SOCIAL

Immediata è arrivata, stesso mezzo, la replica dei tifosi azzurri. Molti dei quali difendono Immobile: tra chi gli propone di non giocare più in Nazionale “fino alla vigilia dei Mondiali in Qatar” e chi ritiene che non sia lui il problema della banda Mancini: “Se non tocca palla – scrive uno – è perchè i centrocampisti si passano la palla tra loro”. Ma non manca nemmeno persiste nei giudizi negativi: “Se gli altri fanno schifo, Immobile non diventa forte”, commenta un altro. Chi avrà ragione delle due parti? I tifosi biancocelesti già lo sanno, ma sarà Ciro, una volta tornato in campo, a confermarlo.

ACERBI VERSO UNA MAGLIA DAL 1′


Primo Piano

Chi è Romano Floriani Mussolini, il giovane dal cognome difficile convocato per Verona Lazio

Romano Floriani Mussolini, chi è il giovane convocato per Verona Lazio

Avatar

Pubblicato

il

6276436 1905 romano floriani mussolini lazio convocazione sarri
<

Romano Floriani Mussolini, chi è il giovane convocato per Verona Lazio

Romano Floriani Mussolini, il giovane talento della Lazio dal cognome difficile. Nasce a Roma il 27 Gennaio 2003 e passa dalle giovanili della Roma a quelle della Lazio, nel mezzo una esperienza in prestito alla Vigor Perconti. Floriani è un giocatore molto duttile e nella primavera del club ha ricoperto 3 ruoli : terzino destro, difensore centrale e centrocampista destro. Alto 1 metro e 88 cm è legato alla Lazio fino al 2024. Porta dietro le spalle un cognome difficile, ma che non lo lega alla storia passata. Figlio dell’ex parlamentare europea Alessandra Mussolini e Mauro Floriani è pronto al debutto con i grandi.

floriani mussolini

MALAGO’ CONTRO BERNABE’

Continua a leggere

Primo Piano

Bernabè si difende dalle accuse, la lettera del falconiere

Bernabè si difende dalle accuse, l’ex falconiere della Lazio scrive una lettera

Avatar

Pubblicato

il

methode times prod web bin 9e28144a 31d4 11ec 820f e2be9b2cb5fd
<

Bernabè si difende dalle accuse, l’ex falconiere della Lazio scrive una lettera

Bernabè si difende dalle accuse. L’ormai ex falconiere della Lazio dopo esser stato licenziato per un saluto romano dopo Lazio Inter ha scritto una lettera poi pubblicata dal portale Adnkronos : “Sono dispiaciuto per quello che è successo, in Spagna il gesto fascista si fa con il braccio teso in una linea retta. In Italia a quanto pare è anche così, dandosi una pacca sul petto. Io sono una persona assolutamente di destra, del partito Vox in Spagna come pure tanti amici calciatori, ma non di idea fascista, non è proprio nella mia mentalità. Sono un uomo che ha girato il mondo, che fa business in tutto il mondo e che ha rapporti con persone di tutte le razze. È stato un gesto dettato dall’impulso festeggiando il finale di una partita. Un saluto militare, mai fascista. Tuttavia va bene, queste cose fanno parte della vita, ci sono momenti brutti e belli. E questo per me è un momento brutto“.

lazio bernabè

CALENDARIO LAZIO : LA RABBIA DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Avatar

Pubblicato

il

Gabriele Gravina 1
<

Tamponi Lazio, la rabbia della Figc : “Pena incongrua”, faremo ricorso

Tamponi Lazio, la condanna punisce Lotito, ma secondo la Figc la pena è incongrua : “C’è sconcerto per l’irrogazione di sanzioni incongrue e prive di afflittività a fronte di violazioni gravi dei protocolli anti-Covid consumate in uno dei periodi più difficili di pandemia nel nostro Paese“. Ma non è tutto, la Figc starebbe pensando ad un possibile ricorso al collegio di garanzia.

Gravina

IL GESTACCIO DI KOLAROV : MULTATO

Continua a leggere

Articoli più letti