Lazio, la situazione di Lazzari, la multa a Sarri e le formazioni danesi da affrontare

SS Lazio – Manuel Lazzari è stato costretto a uscire dal campo nella vittoria per 2-0 contro l’Hellas Verona di domenica, lasciando la Lazio in apprensione. Il 28enne terzino italiano è diventato un giocatore chiave nella squadra di Maurizio Sarri, dimostrandosi un’opzione affidabile e costante sulla fascia destra della difesa. Lazzari ha inizialmente faticato a […]

SS Lazio – Manuel Lazzari è stato costretto a uscire dal campo nella vittoria per 2-0 contro l’Hellas Verona di domenica, lasciando la Lazio in apprensione.

Il 28enne terzino italiano è diventato un giocatore chiave nella squadra di Maurizio Sarri, dimostrandosi un’opzione affidabile e costante sulla fascia destra della difesa. Lazzari ha inizialmente faticato a passare da ala a vero e proprio terzino sotto la guida di Sarri nella scorsa stagione, ma all’inizio di quest’anno le cose sono andate per il verso giusto e il giocatore sta giocando bene.

Lazzari è stato costretto a uscire al 76° minuto della partita di domenica contro l’Hellas Verona per 2-0, a causa di un infortunio al bicipite femorale sinistro. L’italiano è apparso dolorante mentre usciva dal campo, stringendo la gamba e facendo una smorfia.

Si teme che il 28enne possa rimanere fermo per diverse settimane a causa dell’infortunio, anche se verranno effettuati ulteriori esami per capire la reale entità del problema.

Il tecnico della Lazio Maurizio Sarri è stato multato di 4000 euro

Nonostante la multa, Sarri non è stato sospeso dopo le sue lamentele sulla qualità dell’arbitraggio nella recente sconfitta della Lazio contro il Napoli.

Il 63enne allenatore italiano non è rimasto impressionato dopo il fischio d’inizio del recente scontro tra i biancocelesti e i partenopei, richiamando l’attenzione su un possibile rigore non concesso al terzino Manuel Lazzari. Dopo la partita, Sarri ha dichiarato: “Con il Bologna ci si è comportati male e queste sono le conseguenze. Il club e il designatore devono prendere provvedimenti”.

Come evidenziato da SportMediaset, Sarri ha ricevuto una multa di 4000 euro per le sue lamentele nei confronti degli ufficiali di gara nella partita di Napoli, ma non è stato sospeso. L’allenatore della Lazio ha ricevuto anche un’ammonizione formale per aver mostrato il dito medio alla panchina dell’Hellas Verona durante la vittoria per 2-0 nel weekend, ricordiamo che per scommettere sui cartellini potete accedere a casino777  https://www.casino777.ch/it/, ma anche in questo caso ha evitato la sospensione per una partita. La Lazio è stata anche multata di 4000 euro per le sue lamentele, ma sarà grata di aver evitato la sospensione.

Sarri sarà quindi a bordo campo per la prossima sfida di Serie A dei biancocelesti contro la Cremonese, ma dovrà stare attento a evitare ulteriori polemiche.

Le sfide della Lazio contro le squadre danesi

Mentre la Lazio si prepara alla sfida di Europa League contro l’FC Midtjylland, è il momento giusto per ricordare la prima volta che ha affrontato un avversario danese, l’FC Copenhagen.

I biancocelesti vogliono continuare il loro impressionante lavoro in Europa dopo la vittoria della scorsa settimana per 4-2 contro il Feyenoord e sono pronti a viaggiare in Danimarca per affrontare un Midtjylland in difficoltà, che ha perso l’esordio contro lo Sturm Graz per 1-0.

La Lazio non ha un passato storico contro le squadre della Superliga danese, avendo affrontato l’FC Copenaghen solo una volta, in uno scontro di qualificazione alla Champions League in due tempi, nella stagione 2001-2002.

Il club romano ha perso l’andata al Parken Stadium, quando l’apertura di Hernan Crespo è stata annullata dai gol di Jacob Laursen e Heine Fernandez. Una sveglia per la squadra di Dino Zoff, che ha risposto alla grande a Roma quindici giorni dopo.

In una calda serata allo Stadio Olimpico, a fine agosto 2001, la Lazio ha mostrato i muscoli e si è imposta per 4-1. Una doppietta di Crespo ha dato alla squadra un comodo vantaggio e Claudio Lopez ha fatto 3-0 poco dopo l’ora di gioco. Sibusiso Zuma ha segnato un gol di consolazione nei 10 minuti finali dell’incontro, ma Stefano Fiore ha garantito la vittoria con il suo colpo al 90° minuto.

La vittoria è stata sufficiente per portare la Lazio alle fasi a gironi della Champions League, ma le cose non sono andate secondo i piani sul palcoscenico europeo: la squadra di Zoff si è classificata in fondo al Gruppo D, finendo dietro a Nantes, Galatasaray e PSV.

La Lazio spera in un risultato più convincente all’andata in Danimarca, in vista della difficile sfida contro il Midtjylland.

Segui laziochannel.it anche su fb

 

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS

ULTIME NOTIZIE