Success alla Lazio, alla scoperta del nigeriano designato erede di Immobile

Success alla Lazio, l’ipotesi gira da qualche ora. Colpa della carenza, cronica, dei biancocelesti di un elemento in grado di far rifiatare Ciro Immobile. Per ora, con il bomber infortunato (anche se in via di recupero), Sarri sta puntando sul ‘pupillo’ Felipe Anderson. Ma per il futuro non si esclude che il tecnico possa avvertire il bisogno di un’alternativa vera, di ruolo. La speranza dei tifosi è che Lotito possa accontentarlo già a gennaio. Anche se le ultime indiscrezioni rinviano la ricerca al prossimo mercato estivo. Dove, tra le piste che potrebbero essere percorse, si è inserita anche quella del classe ’96.

SUCCESS ALLA LAZIO – LA CARRIERA DEL NIGERIANO

Il quale è legato all’Udinese da un contratto fino al 2024. E se, come probabile, non lo rinnoverà, potrebbe essere acquistato ad un prezzo non troppo oneroso. Nel caso, sarebbe la prima volta che si allontana dalla famiglia dei Pozzo, di cui è un autentico prodotto. Furono infatti loro a portarlo in Friuli, a soli 17 anni, per la modica cifra di 400mila euro. Per fargli fare le ossa, lo prestarono però subito al Granada, con cui esordì in Liga collezionando in due stagioni 56 presenze e 11 reti. Nel 2021, dopo una parentesi al Watford, il ritorno all’Udinese e l’esplosione della sua stella, solo parzialmente offuscata dal ‘collega’ Beto.

SUCCESS ALLA LAZIO – LE SUE CARATTERISTICHE 

Alto 182 cm, possiede importanti doti fisiche ma anche tanta rapidità. Potrebbe dunque fare al caso del sistema di gioco di Sarri, che prevede un centravanti che non giochi puramente spalle alla porta, ma partecipi attivamente alla manovra. E Success questo è: non un cecchino praticamente spietato quando si tratta di andare in rete, ma soprattutto capace di mandarci i compagni. Lo dimostrano i tre assist già messi a segno quest’anno, a dispetto dello zero nella casella dei gol. Numeri che fanno il paio con quelli fatti registrare un anno fa: allora gli assist furono addirittura sette, conditi da due marcature.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS