mercoledì, Giugno 12, 2024

Mellone Critico con Lotito: “Dopo 20 Anni di Stallo, È Tempo di Autocritica per la Società”

LAZIO NEWS

PUBBLICITA

Angelo Mellone Critica Duremente Lotito: «Dopo 20 Anni Ancora in Questa Situazione. La Società Deve Fare Autocritica»

L’editorialista Angelo Mellone ha espresso dure critiche nei confronti del presidente della Lazio Claudio Lotito durante un’intervista a Radiosei. Il giornalista ha toccato diversi punti nevralgici della gestione societaria, facendo emergere un quadro decisamente preoccupante. Ecco le dichiarazioni complete di Mellone.

Il Presidente come Custode e Non come Proprietario

Mellone ha esordito mettendo in discussione il modo in cui Lotito rivendica il suo ruolo all’interno della società. Secondo il giornalista, il presidente non dovrebbe considerarsi il proprietario della Lazio, ma piuttosto il suo custode e difensore dei valori storici. «Il Presidente non dovrebbe rivendicare il fatto che sia il proprietario ma anzi, dovrebbe rivendicare il fatto che sia il custode della Lazio e dei suoi valori», ha dichiarato Mellone.

Una Gestione come Proprietà Privata

Il giornalista ha continuato criticando la gestione della società, la quale, a suo avviso, viene trattata come una proprietà privata. Questo approccio, secondo Mellone, è una delle ragioni principali per cui la Lazio si trova in una situazione tanto difficile dopo 20 anni di presidenza Lotito. «Vedo una società gestita come una proprietà privata. Perché dopo 20 anni siamo in questa situazione?» ha domandato retoricamente.

La Necessità di Autocritica e Preoccupazione per l’Immagine della Lazio

Mellone ha concluso il suo intervento sottolineando la necessità di una seria autocritica da parte della società. Ha evidenziato una mancanza di preoccupazione riguardo l’immagine del club, lamentando anche un clima generale di rassegnazione e rammarico tra i tifosi. «Spererei che la società facesse un po’ di autocritica. Sembra non esserci alcuna preoccupazione rispetto all’immagine della Lazio», ha osservato. Egli ha anche ammesso di non essere sempre stato d’accordo con le manifestazioni contro la società, ma di trovare oggi la situazione insostenibile: «Non sempre mi sono trovato d’accordo con le manifestazioni contro la società, ma adesso la situazione è pesante. Non si può tollerare ancora un clima così forte di rassegnazione e rammarico, l’alternativa è la totale indifferenza».

La critica di Mellone mette in luce diverse problematiche che, secondo lui, devono essere affrontate urgentemente per il bene della Lazio e dei suoi tifosi.


facebook

LIVE NEWS