CONFERENZA — Lulic: “Siamo consapevoli dei nostri mezzi e non vogliamo fermarci” ”

Senad Lulic capitano nella gara Chievo Lazio

Il capitano biancoceleste Senad Lulic è intervenuto in conferenza stampa alla viglia della gara contro il Nizza

Queste le parole di Lulic nella sala stampa di Formello:

L’impressione che date è quella di una squadra che si diverte? Confermi?

Sì ci divertiamo. Scendiamo in campo con sicurezza. Ci conosciamo bene e abbiamo avuto il tempo di lavorare bene su questo modulo. Conosciamo i movimenti alla perfezione e i risultati ci aiutano”.

Avete battuto la Juve 2 volte, quanto è cresciuta la vostra autostima e dove potete arrivare?

“Nessuno parlava di noi a inizio campionato. Di partita in partita la consapevolezza dei nostri mezzi cresce. Siamo lì e lo meritiamo. Cercheremo di restare lì dove siamo. In ogni caso non devono esserci pressioni. Ragioniamo di partita in partita. In Europa League il bello verrà più in là e vogliamo esserci”.

Sei alla Lazio dal 2011. Questa è la tua lazio più forte?

“Ho giocato con grandi campioni. Questa squadra gioca bene. Tuttavia non dico che siamo più forti adesso. Erano squadre diverse e progetti diversi. Guardiamo avanti e continuiamo così”.

Domani è una partita importante? Cosa bisogna fare per vincere?

“Si tratta di un fattore mentale. Dobbiamo essere consapevoli che vincendo passiamo il girone. Dobbiamo essere concentrati e scendere in campo con la giusta mentalità. Nessuna partita è mai scritta e noi vogliamo vincere”.

Nel 2013 siete arrivati ai quarti di finale. Qual’è l’obiettivo in Europa?

Credo sia normale che vogliamo andare in finale, ora comincia il bello. Vogliamo arrivare più lontano possibile”.

Qual’è il segreto di questa Lazio? La mentalità vincente?

“Abbiamo vinto 8 partite di fila e questo non può che darci notevole carica e sicurezza. Siamo consapevoli delle nostre qualità”.

Per quanto riguarda lo scudetto, se ne parla all’interno dello spogliatoio?

Non ne parliamo, non c’è bisogno. Inutile mettere pressioni sullo scudetto. Ci sono squadre più attrezzate. Restiamo umili e coi piedi per terra. Il campionato è ancora lungo e a marzo vedremo dove saremo”.

INZAGHI NELLA CONFERENZA PRE NIZZA 

SEGUICI SU FACEBOOK