Lazio, la Champions League è la porta del futuro

Nell’articolo pubblicato oggi sul Corriere dello Sport-Stadio a firma di Fabrizio Patania, si fa il punto sugli scenari che la qualificazione alla fase a gironi di Champions League aprirebbe per i colori biancocelesti. Una sfida, quella di Leverkusen, fondamentale non solo dal punto di vista sportivo, ma anche di quello economico e del blasone.

TRADIZIONE POSITIVA – Nonostante quest’anno l’UEFA abbia predisposto un “paracadute” per le formazioni eliminate ai play off di Champions, tra partecipare o meno alla fase a gironi della competizione regina balla una differenza di circa trenta milioni di euro. Senza considerare l’importanza per la Lazio di tornare tra le 32 migliori formazioni d’Europa a livello di prestigio. La Lazio ha provato ad accedere alla fase principale di Champions League passando spesso per la porta del preliminare. Questa è la quarta volta, e nelle precedenti tre occasioni contro Copenaghen, Benfica e Dinamo Bucarest, i biancocelesti hanno sempre centrato la qualificazione. La sfida di stasera però appare come la più difficile in assoluto, ma la posta in palio è troppo alta per non tentare il tutto per tutto.

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS