Biava: “La crisi nasce dall’eliminazione dalla Champions. Il problema non è la difesa ma la fase difensiva”

E’ stato il difensore dominante della Lazio di Reja e di Petkovic, adesso è svincolato e in attesa di una nuova avventura. Giuseppe Biava non smette di pensare alla sua ex squadra e ai microfoni di Lazio Style Radio ha parlato della situazione che sta vivendo la compagine a di Pioli: “La Lazio sta vivendo un periodo complicato. Il Genoa è una sorta di bestia nera, ma i biancocelesti hanno tutte le possibilità per rimediare. Sicuramente alla Lazio mancano molti giocatori importanti, ma quello che ha più inciso sul rendimento è stata l’eliminazione dalla Champions League, dopo la bellissima stagione dell’anno scorso. La squadra c’è e non si è indebolita perché sono arrivati nuovi buoni giocatori, ma c’è bisogno di ritrovare le forze e ripartire. La Lazio ha fatto bene a puntare sui giovani perché sono il futuro. I nuovi arrivi hanno tutto il tempo di imparare, bisogna dargli spazio perché le qualità ci sono. Stefan De Vrij è un grande giocatore, l’anno scorso è stato uno dei migliori difensori del Campionato italiano. A livello di continuità la squadra di Pioli ha bisogno di segnali importanti, c’è tempo per rimediare, il Campionato è lungo, è prematuro dare giudizi perché i valori ci sono. La Lazio in casa quest’anno ha dimostrato più volte di essere forte, è chiaro che quando si è in difficoltà andare in campo non è facile. Per fermare giocatori abili nell’uno contro uno ci vuole un lavoro di squadra, bisogna cercare di far arrivare meno palloni in modo da agevolare il difensore. Domenica è mancata la fase difensiva della squadra”. Chiusura con amarcord: “Ho un fantastico ricordo degli anni trascorsi alla Lazio. È una società molto preparata e con valori forti. Ora mi concentrerò sul futuro, mi piacerebbe allenare i giovani”.

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS