Lazionali azzurri: Candreva e Parolo verso una maglia da titolare

Giovedì sera, nella gara della nazionale azzurra contro Malta disputata allo stadio Artemio Franchi di Firenze, li avevamo visti partire dalla panchina: Candreva e Parolo, i due Lazionali azzurri. Il loro ingresso in campo ha contribuito a cambiare le sorti di un incontro che si avviava noiosamente verso un pareggio a reti bianche. La roccaforte maltese, eretta dall’abile Pietro Ghedin, era riuscita senza troppe difficoltà a respingere gli assalti sporadici e poco incisivi dell’Italia guidata dal c.t. Antonio Conte. L’Italia mancava di dinamismo, fantasia, muscoli e creatività. Ed ecco che in poco meno di dieci minuti tra il 55esimo ed il 64esimo, il c.t. ha chiamato all’appello i due giocatori biancocelesti, prima la mezzala di Gallarate, poi l’esterno di Tor de’ Cenci: i due hanno risposto presente. Sono bastati appena cinque minuti infatti a Candreva per sfornare l’assist vincente che avrebbe permesso a Pellè di sbloccare la partita, mentre Parolo metteva in mostra le sue enormi doti di interditore ed instancabile recupera palloni.

Domani sera, nella partita che gli azzurri disputeranno contro l’ostica Bulgaria al Renzo Barbera di Palermo, probabilmente i due avranno una maglia da titolare nel 4-3-3 disegnato da Conte.

Imprescindibili per la Lazio, imprescindibili per l’Italia, anche il c.t. azzurro sembra essersene reso conto: ai due Lazionali non si può proprio rinunciare.

 

Giulio Piras