Rientro, allenamento e prove tattiche: ecco il programma della Lazio per il Napoli

Notte a Dnipro per la Lazio, che farà rientro a Roma solo questa mattina. La squadra biancoceleste atterrerà a Fiumicino intorno alle 12 e si dirigerà direttamente al centro sportivo di Formello, dove ad attenderla ci sarà il solito allenamento di scarico post partita, con Pioli che, secondo i canoni, dividerà il gruppo tra chi è sceso in campo ieri sera è chi invece è rimasto in panchina. Da domani invece partirà la preparazione in vista della trasferta di domenica sera a Napoli.

Contro i partenopei Mauricio, al rientro dopo la squalifica, dovrebbe essere schierato dall’inizio al centro della difesa. Al suo fianco uno tra Hoedt e Gentiletti, con l’olandese favorito in virtù delle ottime prove contro Udinese e Dnipro. Si rivedrà anche Basta, che, scontato il turno di riposo in Coppa, riprenderà regolarmente il suo posto sull’out destro. Confermato come modulo il 4-2-3-1, restano da sciogliere alcuni nodi relativi a centrocampo e attacco. Sul primo fronte, c’è da scegliere chi affiancherà Parolo in mediana: qui Cataldi sembra in vantaggio, ma occhio ad Onazi, che, dopo l’ottima performance di ieri, vede aumentare le proprie quotazioni.

Sul secondo fronte, invece, scontato il ritorno da titolare di Keita al centro dell’attacco, alle sue spalle Pioli dovrebbe riproporre il trio di trequartisti visto con l’Udinese, con Candreva e Lulic ai lati di Mauri. Attenzione però agli outsider Anderson, Milinkovic e Kishna, che, se in queste 48 ore dovessero mostrare buoni progressi, potrebbero ancora ribaltare ogni discorso. Ancora ai box infine i lungodegenti De Vrij, Biglia, Djordjevic e Klose.

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS