Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Rinnovi: Marchetti, nodo durata. Lulic verso la cessione a gennaio

Pubblicato

in



Oltre all’ imminente trasferta europea in terra di Ucraina, a tenere banco in queste ore in casa Lazio è la questione dei rinnovi. Particolarmente calde e non destinate ad una risoluzione a stretto giro di posta sono le situazioni di . Per quanto riguarda il portiere, in scadenza a fine stagione, l’accordo sull’ingaggio c’è, resta da trovare quello sulla durata: qui la Lazio propone un biennale con opzione per una terza stagione, mentre il giocatore preferirebbe un contratto a vita (fino al 2019 o 2020). Le parti, secondo le ultime indiscrezioni, si sono incontrate qualche giorno fa senza tuttavia trovare un accordo. Altri incontri ci saranno dunque sicuramente nei prossimi giorni, perché l’intenzione della Lazio è quella di arrivare ad un accordo il prima possibile per evitare che sul numero uno veneto si elevino le mire di grandi club italiani ed esteri, che potrebbero approfittarne per portarlo via da Roma a costo zero. Un rischio che la Lazio non può e non vuole assolutamente correre. Lazio che sembra ormai rassegnata a perdere invece il bosniaco, il quale, dopo l’ennesimo rifiuto del rinnovo del contratto che attualmente lo lega ai biancocelesti fino al 2017, sarà sicuramente messo sul mercato già nella prossima sessione di gennaio.

Pubblicità

News

Inzaghi è sereno “Abbiamo vissuto due giorni surreali. Bene il punto di oggi”

Pubblicato

in



Il mister della Lazio subito dopo la fine della gara contro il Bruges ai microfoni di Sky

E’ da poco finita una gara difficile, non tanto per la qualità dell’avversario, quanto per i presunti casi covid presenti a Formello che hanno falcidiato la formazione di Inzaghi in questa trasferta europea. Ciononostante è un Simone Inzaghi sereno e fiducioso della forza della sua squadra.

“I ragazzi sono stati bravi, abbiamo preparato la gara fra mille difficoltà, abbiamo fatto il massimo e nelle ultime due occasioni potevamo fare di più. Diciamo che nel caso del rigore di Patric devevamo fare più attenzione, però al di la di quello, abbiamo avuto un ottimo approccio. Abbiamo vissuto due giorni surreali che però ci hanno unito.  Il punto di oggi è importante perché fra mille difficoltà abbiamo messo a segno una buona gara”

 

Continua a leggere

Articoli più letti