Seguici sui Social



News

Colonia albanese alla Lazio? Tare non lo esclude: “Vorrei portare altri albanesi in biancoceleste”

Avatar

Pubblicato

il

Igli Tare direttore sportivo della Lazio
PUBBLICITA



Il ds della Lazio, Igli Tare, è al seguito dell’Albania è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, poco prima dell l’importantissima sfida contro l’Armenia, che poi ha portato alla storica qualificazioni ad Euro 2016 della squadra del ct De Biasi: “Sono qui perchè è una partita importantissima per la nostra nazione. Dobbiamo disputarla come se fosse una finale mondiale“. Alla fine dell’incontro la sua gioia è stata tanta: “Questo è il sogno di un popolo che si avvera, vorrei essere a Tirana perchè so cosa succederà e so quanto andranno avanti i festeggiamenti. Siamo molto felici e fieri di quello che abbiamo raggiunto”. L’Albania negli ultimi anni è cresciuta molto, nonostante le qualità siano molto limitate: “Merito di De Biasi, grande allenatore che ha saputo sfruttare al meglio le qualità dei nostri giocatori“. Poi sull’ex laziale Cana: “Sono dispiaciuto che alla Lazio non si sia espresso ad alti livelli. Purtroppo gli infortuni lo hanno penalizzato, ma anche la tanta concorrenza nel suo ruolo“. Attualmente in rosa biancoceleste ci sono i connazionali Berisha e Strakosha, anche se quest’ultimo è in prestito alla Salernitana. Ma Tare non esclude che la colonia albanese possa aumentare di numero: “Mi piacerebbe portare alla Lazio altri albanesi. Ci sono molti giocatori interessanti ma la cosa difficile è che poi l’ambiente pensa che vengano alla Lazio solo perchè sono miei connazionali. Ma se ci saranno calciatori forti li porterò senza alcun problema“. Infine rivela un indiscrezione che lo poteva portare sulla ct della Nazionale del proprio paese: “C’è stata questa possibilità l’anno scorso, mi è stato proposto dalla federazione ma ho rifiutato perchè mi sento uomo di calcio e non mi sento di fare questi ruoli, comunque prenderei in considerazione questa possibilità ma tra un po’ di anni”. 


Continua a leggere
Pubblicità

News

LAZIO PARMA Muriqi: “Mi sono sbloccato, ora voglio altri gol”

Avatar

Pubblicato

il

Lazio Muriqi

LAZIO PARMA Muriqi decisa la sfida propiziando l’autogol di Colombi grazie a un suo tiro in porta

LAZIO PARMA Muriqi finalmente si mette in mostra e porta la squadra alla vittoria. Il suo colpo di testa finisce sul palo, la palla poi rimbalza sulla testa del portiere e finisce in rete mandando la Lazio ai quarti di finale. Sul tabellino non risulterà il suo nome ma per i tifosi e la squadra la vittoria è arrivata grazie al pirata Muriqi. Non solo questo colpo di testa ma nel primo tempo ha preso un altro palo e poco dopo ha visto respingere un suo tiro indirizzato in rete dal portiere Colombi. Una bella prova da parte del kosovaro che finalmente sembrerebbe essersi sbloccato. Le sue parole alla Rai al termine della partita: “Sono felice per il mio primo gol con questa maglia. Devo proseguire in questa direzione e migliorare sempre di più. Contentissimo per aver raggiunto i quarti di finale”.

A LAZIO STYLE RADIO

“Felice per il gol e il passaggio. Il mio arrivo non è stato dei migliori, sono stato immediatamente sfortunato subendo ben 2 infortuni, poi ho avuto il Covid e l’infortunio non mi ha fatto svolgere la preparazione estiva con la squadra, i 90′ non erano facili da disputare, il mio cammino è stato diverso dai compagni. Tutti quanti mi hanno sempre aiutato supportandomi e ora ne sto raccogliendo i frutti. La squadra è molto forte, abbiamo grandissime qualità e lo stiamo dimostrando. Sono un attaccante e come tutti quando non segno perdo un po’ di fiducia. Ora però bisogna guardare subito avanti alla prossima partita che sarà contro il Sassuolo, una squadra difficile e dobbiamo concentrarci sul gruppo e non sul singolo. Sono pronto a dare tutto, continuiamo a vincere. Spero di continuare a segnare moltissimi gol, mi sono appena sbloccato”.

Continua a leggere
Pubblicità

Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti