Seguici sui Social

News

CONFERENZA – Pioli: “Costruiti per fare un gol più degli avversari”

Pubblicato

in



Dopo la sconfitta del Mapei Stadium, la Lazio vuole riprendere il cammino interrotto. La squadra biancoceleste, carica dalla vittoria in Europa contro il Rosenborg (rivedi le foto più belle cliccando qui) affronterà un Torino in splendida forma, come testimonia l’ottima prestazione di domenica scorsa a Milano. Tanti assenti in casa Lazio, anche se qualcuno potrebbe recuperare in extremis (leggi il bollettino medico qui), ma anche i granata dovranno fare a meno di molti giocatori. Non sarà una partita semplice e attenzione a prestare il fianco, come ha giustamente consigliato il tifosissimo granata Piero Chiambretti nella simpatica intervista di ieri (leggila qui). Mister Pioli  in conferenza stampa ha presentato l’incontro. Di seguito l’intervista completa:

In casa la Lazio è quasi una sicurezza?

“I risultati dicono così. E’ chiaro che vogliamo continuare a fare bene all’Olimpico. Ma non pensiamo ai record, solo alla classifica ed alla prossima partita”.

Cosa cambia tra casa e trasferta?

“Credo che errori ce ne siano stati più che altro nelle prime partite. Le prestazioni e gli atteggiamenti sono però in crescita. Sono fiducioso”.

Mauricio come intende gestirlo? E Morrison che a fine partita su Twitter scrive “Gennaio…”

“Mauricio deve stare sereno. Gli ho consigliato di stare tranquillo, ma capita di sbagliare a chi gioca. Dobbiamo ragionare da squadra, se un compagno sbaglia dobbiamo essere pronti a recuperare. Morrison lo valuto come gli altri. Ho tante scelte da fare e scelgo sempre per il bene della squadra senza corsie preferenziali”.

Matri ha giocato bene, lui o Klose? Marchetti?

“Tutte le prestazioni buone mi mettono in difficoltà, ma abbiamo giocato solo due giorni fa e di questo ne terrò conto. Marchetti ha avuto la febbre, ma oggi sta bene e si è allenato”.

De Vrij ha un problema come l’ha avuto lei, vi confrontate?

“Io come lui ho avuto problemi al ginocchio da calciatore. Mi confronto spesso con lui. Al momento è confuso ma vuole tornare più forte di prima”.

Il Torino?

“È una squadra che aspetta e vuole gestire la palla dal basso. Dovremo fare una partita importante tecnicamente e tatticamente. Ventura è un ottimo allenatore, i suoi principi sono molto riconoscibili nelle squadra che allena”.

Cosa pensa dello sciopero dei tifosi?

“Non giudico, i tifosi sanno bene la differenza tra uno stadio pieno ed uno vuoto, insieme siamo più forti”.

In questa Lazio in crescita c è un dato preoccupante, 23 gol subiti, quasi sempre fuori casa…

“Credo che il numero dei gol sia influenzato da due partite storte. Sicuramente dobbiamo migliorare in difesa, ma siamo costruiti per vincere facendo un gol più degli altri”.

 

Stefano Gaudino

La riproduzione parziale o totale dell’articolo è possibile previa citazione della fonte

Articolo copertina

Cagliari-Lazio: le ultime da Formello

Pubblicato

in

Inzaghi Lazio


Poche le novità rispetto allo scorso anno nella formazione che verrà schierata in campo da Simone Inzaghi

Mancano due giorni dall’esordio della Lazio in campionato. Sembra sempre più chiaro che mister Inzaghi avrà a disposizione gli stessi uomini della scorsa stagione, meno gli infortunati. Manca all’appello Muriqi, che si trova in quarantena in Turchia per il Covid, e Fares, che è in attesa dell’ufficialità.
La probabile formazione vede a destra confermato Lazzari, in mediana Milinkovic e Luis Alberto ai lati di Leiva, e in attacco la coppia Immobile-Correa. In difesa vista l’assenza di Vavro e Luis Felipe saranno disponibili solo Acerbi, Radu, Patric (oggi differenziato) e Bastos (vicino alla cessione). Per compensare la lunga assenza di Lulic sull’esterno di sinistra, è molto probabile che l’allenatore biancoceleste schieri Marusic.

Continua a leggere

Articoli più letti