CONFERENZA- Pioli: “Dobbiamo guardare avanti, non indietro! Biglia e Candreva? Ieri stavano bene”

L’Europa league è passata, ora la Lazio si deve rituffare a capofitto sul campionato. All’Olimpico arriva il Frosinone, reduce da due risultati positivi. Queste le parole di Pioli in conferenza stampa:

Si può dire che la Lazio è tornata?

“Noi non abbiamo fatto ancora nulla, dobbiamo continuare a lavorare. Sono consapevole, così come lo è la squadra, che dobbiamo migliorare. Ci stiamo preparando bene. Dobbiamo fare la partita e vincere. La squadra sta giocando con maggior compattezza e solidità. Con lo spirito giusto. Ma dobbiamo pensare solo a domani, che è fondamentale”.

Una squadra giovane, deve prendere qualche schiaffo prima di rialzarsi?

“Quest anno abbiamo affrontato in maniera sbagliata qualche gara. Siamo una squadra giovane è vero, ma dobbiamo trovare il nostro equilibrio”.

Candreva?

“Ieri stava bene, se oggi mi darà le risposte che mi ha dato ieri credo che sarà disponibile”.

Djordjevic e Matri, chi sta meglio?

“Credo possano stare bene entrambi. Ma anche per loro abbiamo due allenamenti ancora. La squadra ha risposto bene finora”.

Biglia, riuscirà a fare tre partite ?

“Ieri stava bene, Lucas è un diesel ed è generoso, se le risposte di oggi saranno come quelle di ieri, sarà della partita”.

Cataldi?

“Il turn over sarà inevitabile visto le tante partite. Ci sarà un’ opportunità per tutti. Deve giocare un calcio importante come è da sue possibilità. Sono contento di lui, ma so che può crescere ancora molto”.

Per la Lazio dell’anno scorso manca solo la solidità difensiva?

“Credo che se continuiamo a confrontarci sempre con lo scorso anno sbagliamo qualcosa. Questo è un campionato diverso, ed una squadra diversa. È vero che le basi le abbiamo gettate lo scorso anno, ma ora dobbiamo guardare al futuro non al passato. Certo che dobbiamo crescere dal punto di visto difensivo, ma è ora di guardare avanti! L’anno scorso abbiamo fatto una cosa eccezionale in cui solo io ed i miei ragazzi abbiamo creduto dall’inizio. Ma ora dobbiamo guardare avanti, crescere per migliorarci”.

Milinkovic è più trequrtista o centrocampista ?

“Credo che sia un centrocampista offensivo. Non reputo fondamentale la posizione di partenza. Rispetto agli altri giocatori che possono giocare tra le linee ha più fisicità e sa attaccare gli spazi in maniera ottima. È un ragazzo giovane che però sta facendo già molto”.

Il Frosinone?

“Non sarà sicuramente una partita facile. Anche nelle sconfitte ha sempre dato filo da torcere a tutti gli avversari. Viene da risultati positivi ed è ben allenata”.

Cosa si aspetta dall’Olimpico?

“Guardiamo in avanti e cerchiamo di essere tutti positivi, tutti insieme siamo più forti!”.

Keita sempre meglio, sia in campo che fuori? È più decisivo a partita iniziata?

“Se lo chiedete a lui non sarebbe contento….Sta migliorando molto, si allena bene e gioca bene. Ha qualità importantissime, ora le sta facendo vedere sempre più spesso. Se continua così farà davvero bene”.

Dal nostro inviato a Formello
Stefano Gaudino

La riproduzione parziale o totale dell’articolo è possibile soltanto previa citazione della fonte

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS