CONFERENZA – Pioli: “Soffrendo si impara. Vittoria che regala fiducia. Che giocatore Biglia!”

Stefano Pioli commenta in conferenza stampa la vittoria in Europa League, la prima stagionale in campo continentale per la Lazio, contro il Saint Etienne.

Nel finale la Lazio ha sofferto un po’ anche in doppia superiorità numerica. Secondo Pioli: “Le sofferenze aiutano a crescere. Noi stiamo crescendo velocemente, visto che ci capita spesso. Dovevamo gestirla meglio, anche se alla fine è giusto sottolineare che abbiamo vinto una partita importante. Era giusto cercare di segnare ancora in undici contro nove. Abbiamo sbagliato qualcosa ma sono sicuro che sono lezioni che ci torneranno utili in futuro, fermo restando la vittoria che era la cosa più importante.”

L’avvio della Lazio non è stato molto intenso, ma la prestazione dei biancocelesti è stata in crescendo: “Possiamo sicuramente migliorare dal punto di vista dell’intensità, ma abbiamo trovato di fronte un avversario molto forte dal punto di vista fisico. Era difficile tenere i ritmi sempre alti. Mi è piaciuto come la squadra ha reagito dopo l’errore che ha causato il vantaggio del St. Etienne. Abbiamo creato tanto, forse bisognava finalizzare un po’ meglio.”

Nel primo tempo la Lazio è parsa sprecare molta energia. “Non credo che nel primo tempo abbiamo corso male – spiega Pioli -, dovevamo contenere Corgnet che ci ha messo in difficoltà e sostanzialmente abbiamo concesso poco. Quel poco c’è costato caro, ma non va dimenticato che avevamo in campo una squadra molto giovane. Già in passato abbiamo pagato qualche calo di tensione, ma dobbiamo imparare dagli errori e crescere ulteriormente per inseguire obiettivi ambiziosi. E’ un percorso che ritengo abbiamo già intrapreso da tempo”.

Sulla prestazione di Lucas Biglia: E’ un giocatore che abbiamo voluto fortemente tenere con noi per aiutare la squadra a crescere. Con lui siamo più forti, si sente il suo carisma da vice-campione del mondo e da leader in campo. Ci è capitato di perdere partite anche con lui in campo, ma penso si possa dire che la sua presenza in campo si fa sentire notevolmente.”

Sui rischi corsi alla fine: “Il calcio è fatto di sofferenza ed è pieno di questi episodi, ho visto situazione finire peggio di come abbiamo finito oggi noi. Questi cali di tensione vanno evitati, c’è stato un momento della partita in cui siamo stati indecisi. Però vedo il bicchiere molto più pieno di quello che sta emergendo in questi primi commenti. Abbiamo battuto un avversario di livello e in futuro gestiremo meglio questo tipo di situazioni”.

Dal nostro inviato
Fabio Belli

La riproduzione parziale o totale dell’articolo è possibile soltanto previa citazione della fonte

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS