Seguici sui Social

Settore giovanile

Primavera, Empoli-Lazio 3-1: la crisi continua, Tchanturia affonda Inzaghi

Pubblicato

in



PRIMAVERA: -LAZIO 3-1

Marcatori: 30′ Tchanturia (E), 33′ Rossi (L), 45′ Tchanturia (E), 63′ Tchanturia (E)

EMPOLI (4-3-2-1) :Giacomel; Borghini, Bruni, Damiani, Seminara; Meroni, Bellini (81′ Mestre), Di Leo; Mosti (90′ Zappella) , Picchi; Tchanturia. A disp: Pellegrini, Barsoni, Gemignani, Giampà, Carradori, Buglio, Manicone. All. Mutarelli.

LAZIO (4-3-3): Matosevic; Dovidio, Mattia, Cardelli, Germoni; Murgia, Borecki (78′ Calì), Folorunsho (54′ Cardoselli); Palombi, Rossi, Manoni.  A disp.: Lazzari, Cinti, Quaglia, Pedrazzini, Cotani, Nolano. All. Inzaghi.

ARBITRO: Andreini (sez. Forlì).

ASS.: Cecchi-Rugini.

NOTE. Ammoniti: 71′ Murgia (L) Recupero: 2′ pt; 4′ st.

Dopo la sconfitta in casa contro il Frosinone, ci si attendeva uno squillo, una reazione dalla : è arrivata una nuova sconfitta che rende ora difficile il cammino in campionato dei ragazzi di ed apre di fatto una crisi di risultati assolutamente innegabile. La prestazione dei biancocelesti ad Empoli è stata generosa, ma le tante imprecisioni in attacco e in difesa sono costate care, ed hanno permesso al talento di casa Tchanturia di realizzare una magnifica tripletta che ha chiuso i giochi già a metà del secondo tempo.

Per l’occasione Simone Inzaghi è tornato al 4-3-3 con Palombi, Rossi e Manoni a formare il tridente, e Calì seduto in panchina. Pronti via e la Lazio ha immediatamente l’opportunità per passare in vantaggio con Palombi perfettamente imbeccato da Murgia, ma la conclusione del bomber biancoceleste viene respinta dal portiere di casa Giacomei, letteralmente graziato in questa occasione. Al quarto d’ora anche Manoni scalda i guantoni dell’estremo difensore avversario, quindi il gioco subisce uno stop di diversi minuti: il portiere laziale Matosevic si scontra violentemente con Tchanturia: attimi di paura, ma il numero uno croato è in grado di proseguire il match senza conseguenze.

La partita si accende improvvisamente alla mezz’ora, con un Empoli inizialmente evanescente che colpisce alla prima vera occasione: Tchanturia si inflila nel mezzo della retroguardia biancoceleste e per il georgiano è un gioco da ragazzi siglare il pareggio. La reazione della Lazio è veemente e si concretizza tre minuti dopo. Prima Palombi non arriva d’un soffio alla deviazione vincente, quindi si vede respinta una conclusione ravvicinata da Giacomei, sulla quale si avventa per il gol dell’uno a uno. La Lazio sembra rientrata di prepotenza in partita, invece all’ultimo minuto del primo tempo è ancora Tchanturia a beffare il fuorigioco della squadra di casa, sfruttando un errore di lettura di Cardelli. Poco prima era stata la Lazio ad andare di nuovo vicina al gol con lo stesso Cardelli, che di testa aveva esaltato i riflessi di Giacomei.

Nella ripresa la Lazio riparte a testa bassa a caccia del pareggio, ma gli spazi per i toscani si moltiplicano: al 18′ Tchanturia realizza la sua terza prodezza, un vero capolavoro. Dribbling secco a rientrare e conclusione a girare che lascia senza possibilità di intervenire Matosevic. E’ la mazzata finale con i cambi che non sortiscono gli effetti sperati per Inzaghi: quattro punte in campo con l’ingresso di Calì e Palombi ancora vicino al gol a 7′ dalla fine in una partita per lui stregata, ma la sostanza non cambia. I biancocelesti incassano una nuova sconfitta e vedono farsi importante il distacco dai toscani e in generale dalle prime due posizioni in classifica, che portano direttamente alla final eight scudetto. Sarà fondamentale ora rientrare in zona play off, ma anche ritrovare precisione: oltre al campionato, anche la Supercoppa contro il Torino ormai incombe.

Fabio Belli

Settore giovanile

PRIMAVERA PESCARA LAZIO I biancocelesti risorgono in Abruzzo

Pubblicato

in

Logo del campionato Primavera


PRIMAVERA PESCARA LAZIO Colpo esterno dei ragazzi di Menichini che vanno a prendersi i tre punti in Abruzzo in uno scontro diretto. Dopo due sconfitte consecutive finalmente gioia per i giovani biancocelesti.

PRIMAVERA PESCARA LAZIO Biancocelesti corsari a Pescara. I ragazzi di Menichini riescono a portare a casa i tre punti grazie ad un’ottima prestazione. 2-4 il risultato finale, in virtù della doppietta di Nimmermeer, all’autogol di Marafini e alla rete di Kalaj per le giovani aquile. Inutile per i padroni di casa la doppietta di Diambo. Grazie alla vittoria esterna la Lazio si porta fuori dalla zona retrocessione, a quota 20 punti. Prossima sfida l’insidiosa trasferta in casa dell’.

IL TABELLINO

PESCARA-LAZIO 2-4

Marcatore: 22′, 48′ Nimmermeer (L), 63′ aut. Marafini (P), 70′, 84′ Diambo (P), 81′ Kalaj (L).

PESCARA: Sorrentino, Martella, Diallo, Marafini, Manè, Quacquarelli (61′ Tringali), Camilleri (82′ De Marzo), Diambo, Mercado (82′ Tamboriello), Pavone, Blanuta (46′ Chiarella). A disp.: Galante, Chiacchia, Dumbravanu. All.: Antonio Di Battista

LAZIO: Alia, Armini, Cipriano, Kalaj, Falbo (76′ Ndrecka); Shoti (56′ Ricci), Bianchi, Bertini; Marino (76′ Czyz), Nimmermeer (68′ Zilli), Moro. A disp.: Furlanetto, Marocco, Kaziewicz, Russo, Shehu, Moschini. All.: Leonardo Menichini

CLASSIFICA

Atalanta 42
Cagliari 35
Inter 31
Juventus 27
Roma 27
Genoa 24
Empoli 23
Sampdoria 23
Torino 21
Sassuolo 20
Lazio 20
Bologna 19
Fiorentina 18
Pescara 15
Chievo 11

LEGGI LA CONFERENZA DI MISTER INZAGHI>>>CLICCA QUI

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere

Articoli più letti

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?