Seguici sui Social

News

Florenzi: “Roma e Lazio hanno due grandi tifoserie che spero tornino presto allo stadio”

Pubblicato

in



Intervistato da Mediaset Premium a fine gara, Alessandro Florenzi ha commentato la vittoria del : “Abbiamo meritato la vittoria costruendo tanto e concedendo poco alla Lazio. Roma e Lazio hanno due grandi tifoserie e spero che questo problema si risolva presto. Vittoria dedicata a tutti i romanisti, anche quelli che non sono venuti allo stadio. Scudetto? Il campionato è ancora lungo, anche se avessimo perso oggi sarebbe cambiato poco. Godiamoci il momento”.

Florenzi a Sky: “Abbiamo meritato la vittoria, oggi abbiamo sofferto meno delle altre volte Abbiamo creato tante occasioni, loro a parte la traversa di Anderson e la chance di Klose nel finale non hanno costruito tanto. Abbiamo dominato sul terreno di gioco. La Roma è cresciuta, siamo maturati molto. Anche contro l’Inter non avevamo giocato una brutta partita. Oggi abbiamo tenuto testa alla Lazio, che comunque resta una grande squadra. Penso che ora gli stranieri che abbiamo in squadra abbiano compreso quanto conti il derby per i tifosi, questo successo lo dedichiamo a loro. Voglio ringraziare chi era presente ma non vedere tutti quei tifosi, laziali e romanisti, che colorano gli spalti è brutto. Mi auguro che tutti facciano un passo indietro, tifosi e ambiente. Il derby deve tornare ad essere una festa perchè così non è la stessa cosa. Il campionato è lungo, continuiamo in questo modo e ci potremo togliere grandi soddisfazioni”.

News

LAZIO Escalante – Conferenza di presentazione: “Voglio farmi valere”

Pubblicato

in

Lazio Escalante


LAZIO Escalante – Questo pomeriggio, il classe ’93 argentino è stato presentato in conferenza stampa a Formello

LAZIO Escalante: “Mi fa piacere far parte di questo gruppo, per me è un sogno. Sono pronto per iniziare questa stagione. Mi piace giocare davanti alla difesa, questo mi rende felice. Sto cercando di fare le cose semplici in attesa di avere una chance. Domani esordiremo in campionato. Idoli? In Argentina si vede molto calcio, mi ricordo di Almeyda, Scaloni, Crespo, Veron. Stare qui è una grande soddisfazione, ora aspetto un’opportunità per giocare. Quando ho saputo che i biancocelesti mi volevano, ho detto al mio agente che volevo trasferirmi a Roma. Sono veramente felice della scelta fatta. Il calcio italiano è diverso rispetto alla Liga. Penso di essere cambiato rispetto all’esperienza di Catania, sono maturato e mi affido al mister. Sarà difficile superare la concorrenza di giocatori come Luis Alberto, Leiva e Milinkovic, ma mi allenerò al meglio per ritagliarmi il mio spazio”.

Continua a leggere

Articoli più letti