Seguici sui Social

News

Lazio, in difesa Vlaar ora sì

Pubblicato

in



L’Europa, il derby, il mercato. “Ci faremo trovare preparati”, ha promesso il diesse Tare domenica, prima del match col Milan. La promessa, considerando la batosta coi rossoneri, deve aver preso forza da lunedì in poi. Serve un difensore in più, l’operazione di De Vrij è imminente, l’assenza sarà lunga. C’è una lista di nomi, vecchi e nuovi. Tare è all’opera, pescherà all’estero, è una sensazione dettata dalle abitudini societarie. C’è un posto da extracomunitario libero, può essere occupato. La caccia è aperta, si cercano occasioni tecniche ed economiche. Una può portare sulle tracce di Ron Vlaar, il gigante olandese. Era stato proposto a metà luglio, non se ne fece niente. Vlaar è associato alla Lazio da un anno, il club ha sempre smentito l’interesse. A luglio scorso fu avvistato a Fiumicino, la società negò ogni contatto ed effettivamente non è stato acquistato anche perché indisponibile.

Oggi gli scenari sono diversi – Vlaar, stavolta, forse ha qualche chance in più di indossare la maglia biancoceleste. E’ libero, in estate si è operato ad un ginocchio a causa di problemi meniscali. Ha chiesto all’Az Alkmaar di potersi allenare, l’intervento era stato effettuato a Rotterdam. L’Az ha detto sì, ha concesso al difensore di svolgere la riabilitazione nel centro sportivo che ospita la squadra, non sono stati sottoscritti contratti. L’Az l’ha cresciuto nel settore giovanile e l’ha lanciato in orbita. A Vlaar a luglio erano stati prescritti 3-4 mesi di riposo, il tempo sta scadendo. Il difensore è stato riproposto alla Lazio. Chissà, magari sarà il sostituto di De Vrij in attesa di formare con lui la coppia del Mondiale 2014. Furono i perni dell’Olanda, si trovarono a meraviglia. La Lazio ha bisogno di un centrale roccioso, di esperienza, cerca un uomo che possa formare un tandem con De Vrij (appena rientrerà). Mauricio non dà certezze, Gentiletti non si è ripreso, Hoedt è ancora giovane, potrebbe crescere alle spalle dei due olandesi. Il nome di Vlaar, oggi ha 30 anni, è rispuntato, nelle prossime settimane si capirà se sarà preso in considerazione oppure no. Vlaar è un’occasione perché può essere acquistato a parametro zero, andrà controllato fisicamente per evitare rischi, è sempre reduce da un intervento e da uno stop abbastanza lungo.

Fonte: Il Corriere dello Sport

Non solo Lazio

Diletta Leotta, la verità sul legame tra lei e Ibrahimovic

Pubblicato

in

Diletta Leotta Ibrahimovic


Ecco le dichiarazioni della giornalista sportiva sul suo presunto flirt con il giocatore del Milan

Parla chiaro la giornalista sportiva più amata dal pubblico maschile sulle voci che la volevano coinvolta sentimentalmente con l’attaccante del Milan. In un’intervista che uscirà domani sul noto settimanale Chi, che la vede protagonista anche in copertina, la Leotta chiarisce finalmente la situazione. “Stare con un uomo impegnato è una cosa inaccettabile per i miei principi, con tutta la scelta che c’è nel mondo devi avere la lucidità di non metterti in situazioni sbagliate”.

La situazione sentimentale di Diletta Leotta

Adesso sono single. Sono sempre stata fidanzata, dovevo trovare il coraggio di ritagliarmi uno spazio per conoscermi nel profondo e fare scelte importanti, per riuscire a stare da sola sul divano a vedere un film senza dover rendere conto a nessuno”. Diletta commenta anche la fine del suo rapporto con Daniele Scardina: “Non rinnego niente, fra di noi c’è stato un amore profondo”.

Le scelte professionali : il passaggio a Dazn

Nell’ultima parte dell’intervista rilasciata a Chi la conduttrice di Dazn ricorda gli inizi professionali nell’ambiente del giornalismo sportivo come un periodo non semplice. “All’inizio non è stato facile, una collega mi aveva anche detto ‘ti hanno presa solo per le tette’, ma non ho certo lasciato Sky per questa ragione… Ho scelto di andare a Dazn perché era una nuova sfida e perché sentivo che il mercato della tv satellitare stava cambiando”.

Continua a leggere

Articoli più letti