Seguici sui Social

Settore giovanile

Primavera, la Lazio ko 2-0 ad Ascoli, Palombi sbaglia dagli undici metri

Pubblicato

in



Contro Avellino in campionato, Torino in Supercoppa ed Empoli in Coppa Italia si era rivista la Lazio dell’anno scorso. Brillante, capace di imporre il proprio gioco e di schiacciare a tratti l’avversario. E poco male se all’Olimpico di Torino le cose erano andate male con il trofeo alzato al cielo dai granata: l’importante era aver ritrovato la di Inzaghi al massimo del suo splendore.

Ad Ascoli invece i biancocelesti sono caduti nei vecchi difetti di inizio stagione. Questo a dispetto di un primo tempo dominato, con occasioni in serie sprecate prima da Borecki in apertura, poi da Palombi che intorno alla mezz’ora ha avuto l’occasione migliore per sbloccare una partita difficile. Calcio di rigore col portiere di casa Venditti che è riuscito però ad ipnotizzare il centravanti biancoceleste. L’errore dal dischetto ha causato un contraccolpo piscologico notevole, e la Lazio rientrata negli spogliatoi non era già più la stessa che aveva affrontato quasi tutto il primo tempo.

E nonostante la presenza dell’esperto Prce al posto dello squalificato capitan Mattia al centro della difesa, è stata proprio la retroguardia a tradire Inzaghi, facendosi infilare da Manari dopo appena 3′ nel secondo tempo. Un flash amaro che ha messo del tutto in salita una partita stregata. Bezziccheri, che a fine primo tempo aveva rilevato Manoni nel tridente offensivo, trova al 50′ il pari annullato per fuorigioco. La Lazio si riversa in avanti con generosità, ma la manovra è meno fluida e incisiva rispetto alla prima frazione di gioco. Biancocelesti così gelati dalla rete di Orsolini alla mezz’ora, che chiude definitivamente i conti nonostante Cardoselli non riesca per un soffio ad accorciare immediatamente le distanze. Si chiude con la Lazio ko 0-2, davvero un’occasione sprecata in una giornata in cui il Pescara era riuscito clamorosamente a sorprendere la Roma a Trigoria.

Fabio Belli

ASCOLI-LAZIO 2-0

Marcatori: 48′ Manari (A), 75′ Orsolini (A)

ASCOLI (4-3-3): Venditti; Ferrari, Capozzi, Busti, Quaranta; Parlati, De Grazia, Paolini (66′ Fazzini); Orsolini, Liberati (74′ Ciabuschi), Manari (89′ Ciarcelluti). A disp. Maltempi, Carafa, Carrozzo, Gabrielli, Giannantonio, Botta, Fabrizi, Bellini, Petrarulo. All. Di Mascio.

LAZIO (4-3-3): Matosevic; Dovidio, Quaglia, Prce, Germoni; Murgia, Borecki (61′ Cardoselli), Folorunsho (50′ Calì); Palombi, Rossi, Manoni (46′ Bezziccheri). A disp. Borelli, Cinti, Pedrazzini, Cotani, Nolano, Rokavec, Collarino. All. Inzaghi

ARBITRO: Mei (sez. Pesaro).

ASS.: Vitaloni-Pizzagalli.

NOTE. Ammoniti: 35′ Germoni (L), 55′ Murgia (L), 73′ Ferrari (A), 76′ Orsolini (A). Recupero: 2′ pt; 5′ st.

Settore giovanile

PRIMAVERA PESCARA LAZIO I biancocelesti risorgono in Abruzzo

Pubblicato

in

Logo del campionato Primavera


PESCARA LAZIO Colpo esterno dei ragazzi di Menichini che vanno a prendersi i tre punti in Abruzzo in uno scontro diretto. Dopo due sconfitte consecutive finalmente gioia per i giovani biancocelesti.

PRIMAVERA PESCARA LAZIO Biancocelesti corsari a Pescara. I ragazzi di Menichini riescono a portare a casa i tre punti grazie ad un’ottima prestazione. 2-4 il risultato finale, in virtù della doppietta di Nimmermeer, all’autogol di Marafini e alla rete di Kalaj per le giovani aquile. Inutile per i padroni di casa la doppietta di Diambo. Grazie alla vittoria esterna la Lazio si porta fuori dalla zona retrocessione, a quota 20 punti. Prossima sfida l’insidiosa trasferta in casa dell’Empoli.

IL TABELLINO

PESCARA-LAZIO 2-4

Marcatore: 22′, 48′ Nimmermeer (L), 63′ aut. Marafini (P), 70′, 84′ Diambo (P), 81′ Kalaj (L).

PESCARA: Sorrentino, Martella, Diallo, Marafini, Manè, Quacquarelli (61′ Tringali), Camilleri (82′ De Marzo), Diambo, Mercado (82′ Tamboriello), Pavone, Blanuta (46′ Chiarella). A disp.: Galante, Chiacchia, Dumbravanu. All.: Antonio Di Battista

LAZIO: Alia, Armini, Cipriano, Kalaj, Falbo (76′ Ndrecka); Shoti (56′ Ricci), Bianchi, Bertini; Marino (76′ Czyz), Nimmermeer (68′ Zilli), Moro. A disp.: Furlanetto, Marocco, Kaziewicz, Russo, Shehu, Moschini. All.: Leonardo Menichini

CLASSIFICA

Atalanta 42
Cagliari 35
Inter 31
Juventus 27
Roma 27
Genoa 24
Empoli 23
Sampdoria 23
Torino 21
Sassuolo 20
Lazio 20
Bologna 19
Fiorentina 18
Pescara 15
Chievo 11

LEGGI LA CONFERENZA DI MISTER INZAGHI>>>CLICCA QUI

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere

Articoli più letti