Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN Italian IT Russian RU Spanish ES

News

Tagliavento, Tare precisa sulle scuse post derby. E sul momento no della Lazio…

Pubblicato

in

Igli Tare direttore sportivo della Lazio


In merito alle indiscrezioni dell’edizione odierna de ‘Il Corriere dello Sport’ su un colloquio nel post tra  e l’arbitro Tagliavento, il ds biancoceleste precisa alcuni punti ai microfoni di ‘LSR’: “È vero, ho incontrato Tagliavento al termine della gara. Ero molto rammaricato per il rigore concesso, che ha condizionato l’economia della sfida, e gli ho soltanto esternato la mia delusione, chiedendogli alla fine di rivedere in serata, con più serenità, alcuni episodi incriminati. Da parte sua però non c’è stato alcun gesto di scuse, anzi era convinto di essere nel giusto“. Nessuna ammissione dell’errore tecnico da parte del fischietto ternano dunque per il dirigente albanese, che prosegue poi analizzando il periodo negativo degli uomini di Pioli, lontani dalle alte sfere: “L’analisi di questi momenti no deve essere fatta a 360 gradi. Chi ora parla di catastrofe è lo stesso che, tre settimane fa, dava la Lazio in lotta per lo scudetto. Io invece non mi esaltavo prima e non mi butto giù adesso, perché, nonostante manchi la grinta e la determinazione di vincere le gare ad ogni costo, la qualitá c’è ed è tanta. Purtroppo episodi sfavorevoli ci hanno condannato nel derby, dove la Roma ha avuto subito l’opportunità di impostare la gara a suo piacimento, con azioni di contropiede. Adesso parlerò bene con Pioli: abbiamo tanta strada da fare perché siamo costretti a rincorrere, ma, se remiamo tutti dalla stessa parte, sono certo che torneremo ai livelli dello scorso anno. Le Curve? Dispiace per la polemica, ha fatto tristezza vedere l’Olimpico semivuoto. Cercheremo di concentrarci sulla questione, sperando di trovare una soluzione che accontenti tutti“.

Focus

LA NOSTRA STORIA Gabriel ‘Gaby’ Mudingayi

Pubblicato

in

Gaby Mudingayi ex centrocampista di Lazio e Inter


Il 1º ottobre 1981 nasce a Kinshasa Gabriel ‘Gaby’ Mudingayi. Centrocampista belga, di origine congolese, attualmente svincolato. Predilige giocare a protezione della linea difensiva.

Mudingayi inizia la sua carriera con l’Union Saint-Gilloise. Nel 2000 si trasferisce al Gent. Arriva al Torino in Serie B nel gennaio 2004. Raggiunge la promozione in A con i granata ma, in seguito al fallimento dei piemontesi, approda alla Lazio durante il mercato estivo del 2005. In biancoceleste è inizialmente chiuso da Dabo, Liverani e Firmani, anche se via via guadagna più continuità, fino al grave infortunio. Ripresosi, si rivela essere ancora un giocatore determinante nella squadra di Delio Rossi. A luglio del 2008 lascia la Lazio e passa al Bologna per 6 milioni di euro, firmando un quadriennale da 500.000 euro l’anno. Nel luglio del 2012 passa all’Inter con la formula del prestito oneroso di 750.000 euro con diritto di riscatto fissato a 750.000 euro, firmando un contratto biennale fino al 30 giugno 2014 da 1,1 milioni a stagione.

Nella stagione 2013-2014 l’Inter esercita il diritto di riscatto dal Bologna. A fine stagione però resta svincolato. A ottobre viene ingaggiato con un contratto annuale dall’Elche. L’accordo però salta perché la LFP blocca il mercato degli spagnoli. A febbraio 2015 l’Elche comunica la risoluzione del contratto a causa dei gravi problemi economici che affliggono il club. Sempre a febbraio torna in Italia per giocare quattro mesi al Cesena. Dopo essere rimasto svincolato più di un anno, ed essersi allenato per oltre un mese con il Pisa, a ottobre 2016 firma con la squadra toscana. A gennaio 2017, dopo sole due partite, rescinde il contratto con i toscani. Capitolo Nazionale: disputa quattro partite valide per le qualificazioni agli Europei U-21 2004. Esordisce in Nazionale maggiore nel 2003.

SEGUICI ANCHE SU GOOGLE EDICOLA, TWITTER E FACEBOOK

LACRONACADIROMA.IT – SEGUI ANCHE LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità
Copyright ©2015-2020 | TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE Reg. N°152/2015 - ROMA
Il sito e i suoi contenuti sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons eccetto dove specificato diversamente.