Kezman assicura: “Bisevac è l’uomo giusto per la Lazio. E’ pronto per giocare, ma…”

Salvo clamorosi colpi di scena i nuovo centrale dominante della Lazio verrà dal campionato francese e sarà Milan Bisevac. Serbo, 32 anni, 185 cm di altezza, fisico potente e veloce (cosa che attualmente manca ai tifosi biancocelesti), attualmente tra le fila dell’Olympique Lione. classe ’83, in forza al Lione. Non è un giovane promettente ma è comunque un nazionale serbo (19 presenze) e vanta 230 presenze nel campionato francese e 40 nelle Coppe europee. Bisevac (molto stimato dal giocatore del Chelsea Branislav Ivanovic) stava per tornare alla Stella Rossa, lì dove era iniziata la sua carriera. Lotito e Tare l’hanno invece bloccato per portatlo a Roma.  E’ un centrale difensivo esperto, bravo di testa e  rapido (dote di cui i biancocelesti hanno assolutamente bisogno),  ma quel che più conta è un leader dotato di tanta grinta (in Francia lo chiamano “il guerriero“). Sulla carta ha tutte le caratteristiche ideali per guidare il reparto difensivo biancoceleste e dare quella stabilità che manca da inizio stagione. All’occorrenza può fare anche il terzino destro. La trattativa tra Lazio e Lione sembra procedere in maniera spedita tanto che si parla di un arrivo del giocatore nei prossimi giorni (massimo l’8 gennaio) per le visite mediche e potrebbe già essere pronto per il big match del Franchi, sabato sera con la Fiorentina. La fumata bianca è attesa nelle prossime 48 ore, come conferma l’agente, Mateja Kezman, intervenuto ai microfoni de Lalaziosiamonoi.it. Queste le sue parole: “La trattativa c’è…ma non è ancora fatta. Ci sono ancora delle situazioni di cui dobbiamo discutere e dobbiamo aspettare per vedere cosa succede”. All’ex stella del Chelsea viene comunque chiesto se è ottimista sul buon esito della trattativa per le prossime 24/48 ore: “È difficile dirlo, stiamo ancora parlando e nelle trattative tutto può accadere. Dobbiamo rimanere calmi e vedere cosa ci porternno i prossimi due giorni”. Difficile vedere quindi il centrale serbo in campo già contro il Carpi, ci sono da definire gli ultimi dettagli con il Lione e con il giocatore che quindi non potrà mettersi a disposizione di Pioli: “Si può chiudere nei prossimi giorni, la Lazio ha bisogno di un difensore e col passare delle ore la trattativa sta entrando nel vivo. Noi speriamo di chiudere il prima possibile, ma finché non c’è accordo totale tra le parti non possiamo sbilanciarci“.
A Formello c’è forte ottimismo, Tare è convinto che Bisevac sia il difensore giusto per Pioli e ha convinto Lotito a un piccolo sacrificio per un giocatore che vedrà il proprio contratto col Lione scadere tra sei mesi: “Non posso rivelare le cifre dell’operazione – aggiunge Kezman-, ma i club stanno lavorando per trovare una soluzione che accontenti tutti”. Kezman comunque crede che il suo assistito abbia tutte le caratteristiche giuste per far bene anche in Serie A: “Ha esperienza, ha giocato tanti anni in Francia, la Ligue 1 è un campionato importante, difficile e chi passa da questo torneo alla Serie A fa sempre bene. È un difensore che può tornare utile alla Lazio che è un grande club e una meta ambita per ogni giocatore”. Rimangono però perplessità sulle condizioni fisiche del giocatore che lo hanno tenuto lontano dai campi, poi i pessimi rapporti con l’allenatore del Lione non hanno di certo agevolato il tutto, ma Kezman assicura: “Fisicamente sta bene è pronto per giocare”. Non resta che attendere e vedere cosa dirà il campo quando ci sarà la fumata bianca.