Sergio: “La vittoria con il Verona ha rassenerato l’ambiente, ora testa al Galatasaray. Cataldi? Ancora può…”

Per parlare della squadra biancoceleste ai microfoni di Lazio Style Radio è intervenuto l’ex Raffaele Sergio: “La prova della Lazio con il Verona è stata buona, la squadra ha dimostrato voglia di lottare e di vincere. I tre punti conquistati hanno portato serenità nell’ambiente biancoceleste, inoltre permettono al tecnico di lavorare con tranquillità  in vista della trasferta di Europa League in casa del Galatasaray. I biancocelesti in campionato sono stati penalizzati dai tanti infortuni. La causa della discontinuità è da ricercare in questo motivo, infatti a Gennaio, con i rientri di determinati elementi si è riusciti a dare continuità ai risultati. Gli infortuni sono stati determinanti. Per l’ennesima volta Biglia ha dimostrato di essere un giocatore fondamentale per questa squadra. Anche Cataldi è un giocatore di qualità, secondo me è ideale nel ruolo di mezz’ala sinistra, inoltre non ha ancora espresso tutto il suo reale valore. E’ molto giovane, può ancora migliorare molto. Può essere una valida alternativa a Biglia, ma può ancora migliorare molto, è un giocatore perfetto in un centrocampo a tre, ha tempi di gioco, visione ed è anche uomo assist. Milinkovic è in fase di crescita, ha forza e una buona tecnica, anche lui è un elemento che può solo migliorare. Lulic è l’ideale nel ruolo di terzino, ha tecnica, forza e capacità di inserimento; Senad si è sempre adattato a ricoprire più ruoli. Mauri, se è in  forma, può fare tutto; agli inizi della carriera ha giocato come terzino sinistro, ha molto carisma e una grande personalità, anche lui è molto importante per la squadra. In casa del Galatasaray la Lazio troverà un ambiente caldo e ostile, se fossi in Pioli, schiererei giocatori con grande personalità”.