Euro 2016, Francia intenzionata alla proroga dello ‘stato d’emergenza’

logo euro 2016

Coi tempi che corrono la sicurezza non è mai troppa. E’ dello stesso avviso la Francia, ancora scottata, insieme a gran parte di tutta l’opinione pubblica, dei fatti del 13 Novembre, dove 130 persone persero la vita per gli attentati da parte dei terroristi dell’Is.

Il governo francese, a tal proposito ha deciso di proporre una proroga dello stato d’emergenza di altri due mesi, fino a fine luglio, ovvero dopo la fine degli Europei di calcio, che si terranno in Francia dal 10 giugno al 10 luglio.

Il primo ministro Manuel Valls, ha ribadito che l’estensione dello stato di emergenza “consentirà una migliore risposta contro la minaccia terroristica”, durante tutto il periodo di Euro 2016.