Seguici sui Social

Focus

PALERMO – LAZIO, le pagelle di Davide Sperati

Pubblicato

in



ECCO LE PAGELLE DI PALERMO-LAZIO

 

PALERMO

Sorrentino 6,5 – L’ottimo portiere non può far nulla sulle tre reti subite, anzi è bravo nel limitare i danni.

Vitiello 4,5 – Il peggiore. In ballottaggio con Struna, viene beffato da Klose che gli ruba il tempo di testa sulla rete del due a zero. In difficoltà costante su Keita.

Gonzalez 6 – I problemi arrivano principalmente dalle corsie esterne anche se lui soffre soprattutto l’inadeguatezza della coppia di centrocampo.

Andelkovic 5,5 – Troppo lento per lo scatto di Keita che s’infila in area e calcia a botta sicura propiziando la rete di Klose.

Pezzella 4,5 – Il giovane classe ’97 soffre sulla corsia di sinistra sia Candreva che Keita. In sua difesa dobbiamo menzionare però il salvataggio sulla linea che poteva costare lo zero-tre della Lazio. Crolla nel finale perdendosi Felipe Anderson.

Morganella 5 – Colpevole sul primo gol della Lazio perché lascia inspiegabilmente scoperta la zona di destra da dove giunge la rete degli ospiti. Dal 51′ La Gumina 6 – Uno dei principali protagonisti dell’ultimo torneo di Viareggio fa riscaldare i supporter rosanero. Bene l’approccio alla gara, dimostra una buona personalità.

Hiljemark 5 – Molto lento nella zona centrale, tocca pochissimi palloni. La punizione calciata al 50′ è davvero brutta.

Jajalo 5 – Come il compagno di reparto soffre la qualità dei centrocampisti avversari.

Lazaar 5 – E’ vero che non riesce a sfondare sull’out di sinistra ma troppo prematuramente viene rimosso dal terreno di gioco. Dal 36′ Brugman 6 – Qualcosa la crea e va anche vicino al gol al 66′.

Gilardino 6 – Il migliore. Va in gol verso la fine del primo tempo ma è per un pizzico in posizione di off side. Anche nella ripresa è il giocatore del Palermo che dimostra più qualità.

Quaison 5 – Era diffidato ed essendo ammonito al 32′, salterà la prossima sfida contro la Juventus. Ciò detto, dopo un primo tempo sottotono, nella ripresa si posiziona alle spalle del duo d’attacco. Dal 73′ Trajkovski s.v.

All. Novellino 5,5 -Il mister è in difficoltà. Chi non lo sarebbe con Zamparini come presidente? L’assenza di Vazquez si fa sentire, infatti son poche i palloni giocabili per il tandem d’attacco Gilardino-Quaison. Nella ripresa il suo Palermo gioca meglio ma senza trovare quella rete che avrebbe consentito di riaprire il match.

 

LAZIO

Marchetti 6 – Nessuna parata durante la prima frazione. Anche nel secondo tempo non viene mai chiamato in causa.

Patric 6,5 – Bene nella copertura sulla corsia di destra, dimostra di avere una buona gamba e un senso tattico all’altezza della situazione.

Bisevac 6,5 -La sua gara è senza problemi. In confronto al derby, oggi sembra Baresi :)

Gentiletti 6 – Dopo quattro mesi torna titolare, dimostrandosi all’altezza della situazione anche se quel fallo su Gilardino al limite dell’area se lo poteva evitare. Cala leggermente nel finale.

Lulic 6,5 – Recuperato in extremis, è diecimila volte meglio dell’olandese Braafheid. Dal 75′ Mauricio s.v.

Onazi 7 – Un incontrista in più per dare una mano a una difesa troppo ballerina. Bene anche nel rilanciare alcune ripartenze biancocelesti, oggi Eddy si dimostra più adatto nel dare sostanza al centrocampo biancoceleste.

Biglia 7 -Il capitano della Lazio gioca senza marcature particolari. In questo modo per un campione del suo calibro diventa molto più facile fare bella figura.

Parolo 7 – Ammonito dopo nemmeno venti minuti di gioco, è intelligente nel gestire il pallone senza mai andare in affanno e soprattutto senza rimediare un altro giallo.

Candreva 7,5 – Quando lui prende palla i tifosi rosanero fischiano per la paura. Gioca alla grande mostrando tutto il suo repertorio tecnico. Non trova il gol soltanto per la bravura di Sorrentino e un pizzico di sfortuna.

Klose 8 – Il migliore. Al primo tiro il primo acuto! Dopo cinque minuti si ripete, regalando alla Lazio un insperato due a zero dopo soltanto un quarto di gioco. Dopo lo spezzone incoraggiante disputato nel derby di domenica scorsa, il bomber tedesco anche stasera conferma il suo buon momento di forma. Dal 78′ Djordjevic s.v.

Keita 7,5 – Pericoloso sin dalle prime battute di gioco, mette in difficoltà tutti i difensori del Palermo propiziando la seconda rete di Klose. Dal 68′ Anderson 6,5 – Una mezz’ora per vedere la reazione al cambio del mister da parte di questo giovane brasiliano alle prese con una crisi d’identità. Bene, nemmeno il tempo di sudare, che realizza la terza rete della Lazio.

All. Inzaghi 8 – Tanta curiosità per vedere la prima Lazio di Simone Inzaghi che toglie subito Cataldi per inserire Onazi, più utile per proteggere una difesa colabrodo. Lo stesso discorso vale per Keita, gettato subito nella mischia al posto dello stralunato Anderson. Dopo sei pareggi consecutivi in trasferta, il cambio del mister come spesso capita, produce una vittoria scaccia crisi contro un avversario che sì è terz’ultimo, ma che era pronto per farti la pelle. Ora anche l’Europa League dista quattro lunghezze.

 

Arbitro: Gervasoni 7 – 147esima gara in serie A, sedicesima stagionale per il direttore di gara proveniente dalla sezione di Mantova. Giusto annullare la rete di Gilardino al 39′ per evidente posizione di fuori gioco. Nella ripresa nulla di rilevante se non i problemi con alcune intemperanze dei tifosi di casa.

 

Continua a leggere
Pubblicità