Seguici sui Social

News

SERIE A – I verdetti di questa 37esima giornata di campionato. Solo due posizioni sono in ballo…

Pubblicato

in



Manca solo una partita alla fine del campionato ma già si possono decretare i primi verdetti:

  • La vittoria nell’anticipo di sabato sera del Milan contro il Bologna per uno a zero, aveva già posto fine alla corsa della Lazio al sesto posto. La vittoria di oggi del Sassuolo sul campo del Frosinone non fa altro che confermare ancora di più tale verdetto. Unica consolazione è che anche senza le loro vittorie, i biancocelesti avrebbero avuto comunque zero chance di andare in Europa a causa dello svantaggio acquisito con i pessimi risultati negli scontri diretti. Solo in caso di doppia sconfitta di entrambe le squadre nelle ultime due sfide di campionato i ragazzi di Inzaghi avrebbero avuto ancora qualche chance (vincendo ovviamente le proprie gare) di sperare nel sesto posto. Morale della favola: niente Europa per i biancocelesti.
  • La vittoria del Sassuolo contro il Frosinone ha prodotto anche un altra sentenza: il Frosinone che saluta la massima categoria dopo la sconfitta a Sassuolo.
  • Poche le speranze per il Carpi di salvarsi, che dopo il ko contro la Lazio, è solo al terzultimo posto, in virtù anche del pareggio per 0-0  tra Palermo e Fiorentina.
  • Salvezza acquisita invece per l’Udinese. I friulani si accontentano del punto prezioso rimediato contro l‘Atalanta.
  • Nell’alta classifica invece, l’unico posto senza un padrone certo (ancora una volta) è il 2°. I giallorossi di Spalletti con la vittoria nel “lunch match” contro il Chievo sorpassa momentaneamente il Napoli in classifica, in attesa del posticipo di questa sera dei partenopei contro il Torino.

News

Immobile, l’entusiasmo del bomber biancoleste: “E’ il momento più alto della mia carriera”

Pubblicato

in

Ciro Immobile saluta i tifosi della Curva Nord


Speranze e progetti del capocannoniere biancoleste in vista dell’inizio della nuova stagione calcistica

L’attaccante della Lazio ha espresso tutta la sua soddisfazione per il Campionato appena trascorso e ha parlato dei progetti per quello che sta per iniziare.
Sulla vittoria della Scarpa d’oro, che lo ha incoronato capocannoniere nella scorsa stagione, ha dichiarato: “La Scarpa d’Oro era un mio traguardo, un sogno, ci sono andato molto vicino 2 anni fa e per via di un infortunio persi quel treno. Quest’anno il Covid ha provato a fermarmi, ma sapevo che i miei compagni mi avrebbero aiutato in ogni modo. È la soddisfazione più grande della mia carriera, ma a livello di gruppo ne ho avute diverse. Abbiamo vinto tanto con la Lazio e giocato bene anche con la Nazionale, è il momento più alto della mia carriera.”

L’orgoglio di vestire la maglia della Nazionale e quella biancoceleste

Il bomber ha poi espresso la sua soddisfazione nell’indossare la divisa degli Azzurri: “La maglia della Nazionale è il sogno di tutti, ma una fortuna per pochi. Quando indossi quella casacca devi goderti al massimo tutte le emozioni che ti regala. È una gratificazione enorme, indossare i colori della propria nazione è un motivo di grande orgoglio.” Immobile sembra non vedere l’ora anche di indossare nuovamente la maglia biancoceleste: “Siamo una squadra con un giusto mix tra senior e giovani, abbiamo fatto un percorso eccezionale finora e su di noi ci sono tante aspettative. Questo ci dà uno slancio in più per giocare l’Europeo. Con la Lazio quest’anno giocheremo la Champions e vogliamo tornare a far divertire i nostri tifosi come accadeva prima del lockdown. Queste le sue dichiarazioni alle frequenze di Radio Esercito.

Continua a leggere

Articoli più letti