Inzaghi, pazza idea per il Bologna: Lulic nelle vesti di vice-Biglia?

Ripartire e colpire: seek & destroy per una Lazio “Metallica”, quella che Simone Inzaghi ha visto sbocciare a Udine, ma restare forzatamente a bagnomaria a causa della sosta. Non cambierà molto la situazione domenica alla ripresa, ci sarà un Radu in più e un Lukaku in meno sulla fascia sinistra. Ma sempre dalla fascia sinistra potrebbe essere dirottato Senad Lulic, per ricoprire un compito in parte già visto proprio nella vittoriosa trasferta in Friuli.

Con Biglia out e Cataldi in panchina, mancava un vero e proprio regista. In molti hanno visto passare il gioco da Parolo, ma il realtà Lulic si sta ritagliando un ruolo chiave nella Lazio di Inzaghi. Senza gli obblighi del 3-5-2, i centrocampisti possono svariare piacevolmente o meno, a seconda delle loro attitudini, in mezzo al campo. Il buon Senad non fa eccezione, ma la sua abilità di spezzare il gioco avversario e far ripartire la squadra non è di certo apparsa inosservata.

Contro il Bologna potrebbe andare in scena lo stesso copione: d’altronde il bosniaco è stato decisivo nelle azioni da gol contro i friulani, in particolare in occasione della terza rete che ha rappresentato il vero e proprio colpo del ko per l’Udinese. Un vice-Biglia servirebbe eccome a una squadra che ha forse nelle alternative il suo tallone d’achille, ma a livello tattico forse non sarà indispensabile: la partita con il Bologna potrebbe rappresentare la conferma o piazzare la pietra tombale su questa pazza idea.

Fabio Belli