Seguici sui Social

News

PUBBLICITA

Petrelli: “Parolo e Lulic, la strana coppia che funziona a centrocampo”

Avatar

Pubblicato

il

Senad Lulic centrocampista della Lazio

Sergio Petrelli, ex difensore biancoceleste, è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per commentare il gran successo in casa dell’Udinese:

Sabato sera contro l’Udinese, Felipe Anderson e Keita hanno fatto il buono e il cattivo tempo. Giocare in trasferta con tre punte è stato un bel vedere. Inzaghi riesce a piazzare gli uomini giusti nei posti giusti. Non era facile andare a vincere a Udine segnando anche tre reti.

Parolo e Lulic compongono una coppia ‘strana’ in mediana. Il centrocampista di Gallarate, però, sta inventando un nuovo ruolo: fa il regista e l’incontrista ma, allo stesso tempo, si inserisce quando la squadra attacca. Il tutto, con un grande dispendio di energie. Non si nota molto ma in realtà in campo si fa sentire. Il bosniaco, invece, imprime nella squadra la ‘cattiveria’ contagiosa, la voglia di vincere.

La Lazio ha giocato veramente bene mettendo in campo una partita di grande spirito. Ripartiva bene, i ragazzi non hanno sbagliato nulla. Strakosha si è fatto trovare pronto, è stato sempre ben piazzato e ha salvato i compagni in un paio di occasioni che potevano riaprire la partita. Il portiere albanese segue l’azione, si sposta bene tra i pali, capisce sempre dove va a finire la sfera. Ora bisogna dare continuità ai tre punti conquistati alla Dacia Arena.

Felipe Anderson è stato prezioso anche in fase difensiva. Reduce dalle Olimpiadi in estate, forse è arrivato con una condizione non ottimale ma sta recuperando. Forse nessuno club di Serie A ha in rosa due giocatori come lui e Keita: saltano l’uomo, una qualità che è diventata fondamentale in un campionato nel quale solitamente le difese lasciano scoperte alcune zone. Entrambi sono bravi nel trovare i compagni. La loro spinta sulle fasce è importantissima. Al brasiliano manca la rete? Se fa segnare i compagni, anche loro, prima o poi, lo metteranno nelle condizioni di fare gol. La sua zona di campo è la corsia, sa come e quando dare la palla, se bassa o alta, se forte o morbida. Deve giocare per riprendere la forma. Giocando arriverà al 100%; a volte, il solo allenamento ti porta a essere scarico la domenica. Sapere, invece, di dover giocare la domenica ti fa tornare prima in forma.

Non pensavo che Immobile potesse essere già in queste condizioni, sembra un folletto che compare dal nulla in area, svaria molto, fa spazio ai compagni. La convocazione in Nazionale gli ha fornito una spinta in più. E si vede, sperando la mantenga! Può arrivare a prendere il posto di Pellè in maglia azzurra, probabilmente verrà schierato lui contro la Spagna e giocare partite così ti dà una carica eccezionale da ‘riutilizzare’ poi con la Lazio. Ora i biancocelesti si sono piazzati in una bella posizione in classifica e l’aria fresca di montagna fa bene a tutti! Vedo un gruppo unito, che non avvertivo nella passata stagione.

I quattro punti conquistati contro Atalanta e Chievo sono stati importanti: queste due squadre giocano a calcio, spesso ti mettono nelle condizioni di sbagliare. I bergamaschi difficilmente subiscono quattro reti in casa, Verona è un campo difficile. La Lazio ha fatto bene con due squadre in buonissima condizione e che stanno onorando il campionato.

La mia idea sul campionato? Vedere pochi italiani mi fa venire un po’ di amaro in bocca. Sono per i giovani, bisogna prendere più prospetti dal settore giovanile e trapiantarli in prima squadra. Cataldi è uno di questi, e ce ne sono altri come lui. Sabato Lombardi è entrato in campo con la foga giusta per dimostrare il suo valore”.


Pubblicità

News

Lazio Cagliari, Lotito sorprende rimborsando il biglietto a dei tifosi speciali

Avatar

Pubblicato

il

lazio cagliari
<

Un gesto di grande lazialità quello che si è verificato prima della gara dell’Olimpico Lazio Cagliari. Lotito sorprende rimborsando il biglietto a dei tifosi disabili.

Fuori dalla Tribuna Tevere un incaricato della Lazio ha consegnato una busta alle persone che a causa di un disservizio avevano pagato il biglietto (per i disabili è previsto il tagliando gratuito così come per gli accompagnatori). All’interno un messaggio del Presidente con le proprie scuse e la somma pagata per il biglietto. Un gesto che ha sorpreso tutti e che fa capire quanto sia grande la famiglia chiamata Lazio.

IMMOBILE VUOLE IL DERBY: PAROLE DA GRANDE CAPITANO

Continua a leggere

Conferenza stampa

Sarri sul derby : “Ero più teso per Sangiovannese-Montevarchi”

Sarri sul derby : un modo per scacciare la tensione o pura verità ?!

Avatar

Pubblicato

il

gettyimages 468617698 1200x800 1
<

Sarri sul derby : un modo per scacciare la tensione o pura verità ?!

Sarri sul derby di Roma è “strano“, dalle sue recenti dichiarazioni : “Ero più teso, sentivo di più Sangiovannese-Montevarchi di Serie C, una rivalità centenaria con qualche morto nel dopo guerra“, lascia trasparire indifferenza per la stracittadina per eccellenza. Realtà o solamente un bluff per scacciare la tensione ?!

sarri derby

CASO AINA : CORI CONTRO IL GIOCATORE DEL TORINO, INDAGA LA PROCURA

Continua a leggere

News

Cori discriminatori contro Ola Aina, la Procura indaga sui tifosi della Lazio

Cori discriminatori contro Ola Aina: tifosi biancocelesti di nuovo sotto la lente della Procura

Avatar

Pubblicato

il

cori discriminatori contro ola aina
<

Cori discriminatori contro Ola Aina: i tifosi della Lazio di nuovo nel mirino dei magistrati Figc.

Cori discriminatori contro Ola Aina. Un episodio sgradevole, solo l’ultimo, di cui si sarebbero macchiati alcuni tifosi biancocelesti durante Torino-Lazio di giovedì sera. Il tutto, riferiscono gli ispettori federali presenti allo stadio, si sarebbe consumato nel corso del primo tempo: era per la precisione il 31′ e il terzino granata, nato in Nigeria, era impegnato in un’azione offensiva per la sua squadra. Sfortuna ha però voluto che davanti a lui ci fosse il Settore Ospiti, riservato ai sostenitori biancocelesti in trasferta. E proprio alcuni di questi avrebbero iniziato a pronunciare nei suoi confronti espressioni poco edificanti riguardanti le sue origini e il colore della sua pelle.

Ciò non è tuttavia sfuggito alle attente orecchie degli uomini Figc, che ne hanno dato immediata comunicazione al Giudice Sportivo. Il quale non è rimasto insensibile, ma si è subito adoperato per prendere gli opportuni provvedimenti. E come prima cosa, ha stabilito che dovranno essere svolte ulteriori indagini per chiarire l’episodio. Si procederà dunque – si legge nel comunicato emesso – per verificare quanto scritto nel rapporto, con particolare relazione alla “dimensione” e alla “reale percezione”. A tal proposito, non si esclude di acquisire elementi, forniti anche dai “responsabili dell’ordine pubblico”, che confermino le affermazioni. Il lavoro coinvolgerà anche la Lazio, che dovrà fornire “informazioni dettagliate” su alcuni aspetti: in particolare, le sarà richiesto se abbia fatto il possibile, con “schemi organizzativi e specifici atti”, sia per “prevenire comportamenti discriminatori” che per “identificare i responsabili”.

DESIGNATO L’ARBITRO DEL DERBY

Continua a leggere

Articoli più letti