Juventus-Lazio: precedenti, statistiche & analisi tecnica

Abbiamo fatto il punto sulla Lazio di Inzaghi, che domani nel “lunch match” allo Juventus Stadium, affronterà la Juve di Allegri (CLICCA QUI). Ora andiamo ad analizzare nel dettaglio proprio gli avversari dei biancocelesti:

PRECEDENTI, STATISTICHE E CURIOSITÀ’ DI JUVENTUS-LAZIO

  • Dopo dopo ogni sconfitta, i bianconeri hanno sempre vinto 4 gare di fila.
  • Domenica il Allegri festeggerà le 300 presenze in A.
  • La Juventus è imbattuta da 24 confronti contro la Lazio nel campionato di A (18V, 6N): in questo parziale ha messo a segno 44 reti (1.8 di media a partita).
  • I bianconeri arrivano da cinque vittorie consecutive (non subendo alcun gol) contro i biancocelesti nel massimo campionato: non hanno mai vinto sei gare di fila in A contro la Lazio.
  • Inoltre, i bianconeri hanno vinto tre gare consecutive contro la Lazio in A allo Juventus Stadium, non arrivano a quattro di fila in sfide casalinghe contro i biancocelesti dal febbraio del 1990.
  • La Juventus ha perso quattro partite dopo le prime 19 partite giocate, esattamente come nello scorso campionato.
  • I bianconeri vengono da 26 vittorie consecutive in casa – la miglior striscia nella storia della Serie A – e non perdono da 28 gare di campionato allo Stadium.
  • L’ultima volta che la Vecchia Signora ha subito più di un gol in casa in Serie A è stata nell’aprile 2015 contro la Fiorentina (vittoria 3-2).
  • La Juve non pareggia da 31 partite di campionato (ad una lunghezza dalla striscia record del Como 1950-51), la Lazio da otto (6V, 2P).
  • Prima della sconfitta di San Siro con l’Inter, la Lazio non perdeva da cinque trasferte in campionato (3V, 2N).
  • La Lazio è la squadra che ha segnato più gol di testa in questa Serie A, nove.
  • Gonzalo Higuaín (sei gol nelle ultime quattro partite di campionato) ha segnato 11 reti in sette sfide contro la Lazio in Serie A, almeno cinque in più rispetto a qualunque altra squadra nella massima serie.
  • Felipe Anderson è il primo giocatore della Serie A per numero di dribbling riusciti (57).

LA MINACCIA

Per quanto l’intera rosa bianconera si può tranquillamente candidare come minaccia per i biancocelesti, scegliamo come rappresentante bianconero Paulo Dybala. L’argentino sembra avere un conto aperto con la Lazio. Il numero 21 bianconero quando vede i biancocelesti si esalta sempre, fornendo prestazioni super e, sopratutto, gol. Ogni volta che ha incontrato i biancocelesti, infatti, ha sempre segnato ad eccezione della gara d’andata di questa stagione, dove, però ha fornito a Khedira il pallone per il gol-vittoria. A Firenze Dybala non si è espresso come suo solito. Una prestazione non all’altezza. Per questo il folletto bianconero ha fretta di rifarsi subito.

COME SCENDERANNO IN CAMPO

La Juventus saluta la difesa a 3. Nella gara contro la Lazio, il “muro” bianconero sarà composto da 4 giocatori. Per necessità, sarà quindi titolare l’ex Lichtsteiner, rientrato dalla squalificaAsamoah agirà sull’out sinistro. Ballottaggi in difesa con Barzagli e Chiellini a contendersi il posto accanto a Bonucci. Il centrocampo sarà composto da MarchisioRincon e Khedira, con Pjanic ad agire sulle fasce. In avanti Higuain dovrebbe far coppia con il connazionale Dybala, anche se Mandzukic scalpita per il posto da titolare.

PROBABILE FORMAZIONE – (4-3-2-1) Buffon; LichtsteinerBonucci, Chiellini, Asamoah; Khedira, Marchisio, Rincon; Pjanic Dybala; Higuain. A disp: Neto, Audero, Rugani, Chiellini, Hernanes, Cuadrado, Pjaca, Mandzukic All. Massimiliano Allegri

Squalificati: Alex Sandro, Sturaro
Indisponibili: Benatia, Dani Alves, Lemina, Matterello
Diffidati: Rugani, Rincon

Marco Lanari