Lazio, problema esuberi: ecco in quanti sono da piazzare

In vista della prossima stagione, la Lazio si ritrova a dover fare i conti con una rosa ‘extralarge’. Anche troppo.

Per poter effettuare al meglio i lavori di preparazione, Simone Inzaghi vorrebbe portare con sè ad Auronzo non piú di 24 giocatori. L’annata si prospetta infatti intensa e ricca di impegni, per cui servirà la migliore preparazione possibile. La società dovrà quindi operare molto anche sul mercato in uscita, per piazzare, oltre ai vari Biglia, Keita e De Vrij, ormai certi partenti, i ben 15 i vari giocatori che rientreranno dai prestiti quest’estate.

A partire da Morrison, Kishna e Perea, reduci da esperienze deludenti con QPR, Lille e Lugo, passando per Mauricio, la cui buona annata con lo Spartak Mosca, a sorpresa, non è bastata per valergli la conferma da parte della società russa. Senza dimenticare anche i vari Palombi, Germoni, Cataldi, Filippini, Oikonomidis, Pollace, Guerrieri, Luiz Felipe, Ronaldo e Minala, anche se gli ultimi tre dovrebbero essere confermati dalla Salernitana, altra società del presidente Lotito. Cosí come Elez, che sarà riscattato in estate dal Rjieka, con cui ha fatto molto bene, mentre Prce, che a gennaio è passato in prestito al Brescia per 18 mesi, continuerà la sua avventura in Lombardia.

Insomma, tante situazioni, le più complicate delle quali dovranno essere risolte entro metà luglio, mentre per quelle relative ai vari ex Primavera, ci sarà tempo fino alla chiusura del mercato. A quest’ultimo proposito, c’è da valutare anche il giovane Rossi, il quale potrebbe partire per Auronzo di Cadore con la prima squadra, salvo poi decidere il suo futuro insieme alla società.

E PER IL PALLINO DI INZAGHI PER L’ATTACCO, CLICCA QUI

Da non perdere

Iscriviti alla Newsletter

Per le ultime notizie sulla Lazio iscriviti alla newsletter. E' GRATIS