Seguici sui Social

News

PUBBLICITA

Scarpa d’Oro e Novembre: Ciro Immobile a caccia della riscossa

Avatar

Pubblicato

il

Ciro Immobile esulta sotto la Curva Nord a Lazio Milan

Dopo l’exploit delle prime giornate, ora Ciro Immobile sta attraversando un momento un pò ‘no’.

Ancora nessun gol contro la Fiorentina per Ciro Immobile. Una vera e propria bestia nera per il bomber biancoceleste la squadra viola, unica in Serie A (insieme alla Spal) a cui non ha mai segnato. Dopo sessanta giorni a ‘tirare la carretta’, l’attaccante di Torre Annunziata a novembre ha decisamente rallentato la marcia: dei venti centri (e 6 assist) totalizzati tra campionato, coppe e Nazionale, solo due infatti sono arrivati nell’ultimo mese. Ciò ha avuto ripercussioni anche nella classifica della Scarpa d’Oro, dove è stato superato da Edinson Cavani, ora al comando a quota 32 punti. Il numero 17 scala dunque in seconda piazza, in condominio con Mauro Icardi, con cui condivide anche il trono dei marcatori della Serie A. Immobile avrà però occasione di risalire nel match di recupero contro l’Udinese.

TABU’ NOVEMBRE

 

Un match quello contro i bianconeri in cui il bomber dovrà anche scacciare il tabù novembre. Anche nella scorsa stagione, infatti, si fermò in questo periodo, non trovando la via del gol negli ultimi 7 match del 2016. In questa stagione è invece riuscito a mettere un pò di fieno in cascina con il penalty trasformato nel derby, ma è chiaro che già da domenica contro la Sampdoria dovrà cercare di incrementare il bottino. Per allontanare uno spauracchio che lo ha accompagnato per tutta la carriera: anche con Genoa, Torino, Siviglia e Borussia Dortmund infatti non ha mai superato i due centri a novembre. E anche con il Pescara, delle 28 reti che gli valsero il titolo di capocannoniere della B, solo una fu segnata nel penultimo mese dell’anno. L’impegno non è mai mancato, ma è anche normale che, in una stagione lunga e piena di impegni, possano esserci momenti di flessione. Inzaghi però crede in Immobile e spera che riesca ad archiviare al più presto la delusione della mancata qualificazione al Mondiale. I suoi gol sono infatti fondamentali per il tecnico per portare la sua Lazio sempre più in alto.

La classifica della Scarpa d’Oro:

1) 32: Edinson Cavani (Paris Saint-Germain, FRA – 16 gol x 2,0)
2) 30: Ciro Immobile (Lazio, ITA – 15 gol x 2,0)
2) 30: Mauro Icardi (Inter, ITA – 15 gol x 2,0)
4) 27: Albert Prosa (FCI Tallinn, EST – 27 gol x 1,0)
4) 27: Rauno Sappinen (Flora Tallinn, EST – 27 gol x 1,0)
4) 27: Mikhail Gordeichuk (BATE Borisov, BLR – 18 gol x 1,5)
4) 27: Igor Angulo (Górnik Zabrze, POL – 18 gol x 1,5)
8) 26: Robert Lewandowski (Bayern, GER – 13 x 2,0)
8) 26: Radamel Falcao (Monaco, FRA – 13 gol x 2,0)
10) 24: Lionel Messi (Barcellona, ESP – 12 gol x 2,0)
10) 24: Paulo Dybala (Juventus, ITA – 12 gol x 2,0)
10) 24: Gerard Gohou (Kairat Almaty, KAZ – 24 gol x 1,0)

*Moltiplicatore in base al ranking UEFA per nazioni: primi cinque campionati x 2.0, da sei a 21 x 1,5, da 22 in poi x 1,0

LEGGI ANCHE LE ULTIME SU LAZIO-UDINESE

SEGUICI ANCHE SU TWITTER


News

Tamponi, la sentenza punisce la Lazio: Lotito condannato

Nella giornata odierna si è tenuto il processo bis relativo al caso tamponi. Condannati il patron Lotito e il medico Pulcini

Avatar

Pubblicato

il

Lotito
<

La Corte Federale d’Appello ha espresso il proprio verdetto in relazione alla vicenda Lazio Tamponi. Il patron biancoceleste Claudio Lotito, nel primo grado di giudizio, era stato condannato a 7 mesi di inibizione poi saliti A 12 nel primo processo in appello. Il presidente, nella giornata odierna, è stato invece condannato a 2 mesi di inibizione e al pagamento di una multa di 50.000 euro. Lotito potrà pertanto mantenere la posizione di consigliere federale, a rischio nel caso in cui la condanna avesse superato i 10 mesi. Cinque mesi di inibizione, inoltre, per i medici Ivo Pulcini e Fabio Rodia.

Continua a leggere

News

LAZIO INTER Ventola: “Nerazzurri superiori”. Ma Adani e Cassano dissentono

Lazio Inter Ventola, è scontro con Adani e Cassano sull’analisi della partita

Avatar

Pubblicato

il

lazio inter ventola
<

LAZIO INTER Ventola esalta la prova degli uomini di Inzaghi nel match di sabato. Ma Adani e Cassano non sono per nulla d’accordo.

LAZIO INTER Ventola ha analizzato l’andamento dei 90′ all’Olimpico ai microfoni della Bobo Tv. A suo parere, i nerazzurri sono stati in controllo del gioco “per 60 minuti“. Addirittura arriva a definirli “nettamente superiori alla Lazio“. Poi è arrivato il gol di Felipe Anderson ed è stato decisivo: “Ha fatto perdere la testa ai giocatori“, sottolinea l’ex attaccante. Che poi aggiunge come per lui, anche dopo il pareggio di Immobile, i ragazzi di Inzaghi avessero la possibilità di riportarsi in vantaggio. Mentre la Lazio, osserva, si affidava ad un unico schema: le ripartenze, con al centro “le folate di Felipe Anderson“. Il gol del brasiliano ha fatto la differenza, ma anche qualche lacuna dei nerazzurri: “Gli è mancato qualcosa in attacco. Perisic? Si è ben comportato, ma quello non è il suo ruolo“.

LA REPLICA DI ADANI E CASSANO

Alle parole di Ventola rispondono gli altri due opinioni presenti. Con toni tutt’altro che concordi su quanto affermato. In particolare, l’ex talento di Bari Vecchia, non senza un po’ di sorpresa, afferma di aver visto un’altra partita rispetto al collega.

HANDANOVIC PROVOCA SARRI

Continua a leggere

News

Handanovic provoca Sarri, il fatto accaduto negli spogliatoi

Handanovic provoca Sarri, il portiere dell’Inter accusa la Lazio negli spogliatoi

Avatar

Pubblicato

il

1634564747 handanovic
<

Handanovic provoca Sarri, il portiere dell’Inter accusa la Lazio negli spogliatoi

Handanovic provoca Sarri. Negli spogliatoi al termine di Lazio Inter, il portiere dei nerazzuri ha rincorso Sarri chiedendo perché non avessero buttato fuori il pallone. La risposta di Sarri è stata semplice : “Ma io più che alzare la mano verso i miei che potevo fare ?“. Da lì l’ira dello sloveno : “Potevi fare come Bielsa“. Ricordando quando l’allenatore argentino obbligò i suoi giocatori a farsi un autogol per non aver interrotto il gioco.

Samir Handanovic portiere dell'Inter

LOTITO ESALTA ANDERSON

Continua a leggere

Articoli più letti