Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN Italian IT Russian RU Spanish ES

Articolo copertina

CONFERENZA – Inzaghi: “La var ci ha penalizzati. Vi dico quando rientra Felipe Anderson”

Pubblicato

in

Simone Inzaghi allenatore della Lazio in conferenza stampa


Alla vigilia della delicata sfida , il tecnico Inzaghi si è presentato in conferenza stampa per presentare la gara della 15^ giornata di serie A Tim.

Queste le parole di Inzaghi nella sala stampa di Formello:

Hai smaltito la delusione di domenica scorsa?

“C’è ancora grandissimo rammarico perché avremmo meritato di vincere. A parere mio abbiamo fatto una buona gara concedendo alla Fiorentina qualche tiro da fuori e nulla di più. La var nelle ultime due partite ci ha danneggiati ma non deve essere una scusa. Facendo il secondo gol alla Fiorentina non sarebbe successo questo”. 

Domani partita di confine?

“Se avessimo giocato e vinto contro l’Udinese saremmo a 32 punti ma quella volta la pioggia non ci ha consentito di giocare. Domani gara difficile su un campo inviolato ma abbiamo lavorato bene questa settimana. L’augurio è quello di vincere, non eravamo abituati quest’anno e vogliamo tornare alla vittoria”.

Come stanno i nazionali e Felipe Anderson?

“Li ho visti bene perché questa settimana abbiamo lavorato più intensamente rispetto al solito. E’ l’unica settimana in cui potevamo giocare di più perché a breve arriverà la Coppa Italia e l’Europa League e non avremo più la settimana piena per prepararci. Felipe Anderson oggi si è allenato con la squadra, così come Wallace, ma ho preferito non convocarli per domani per le temperature serali. Cercheremo di recuperarli per giovedì e farli giocare un pochino”.

Il var è davvero così utile?

“Bisogna abituarci tutti quanti. E’ un qualcosa che ha cambiato il calcio perché quando uno segna deve aspettare prima di esultare. Quando io giocavo bastava guardare il guardalinee. Bisogna cercare di avere più uniformità di giudizio perché noi abbiamo i migliori arbitri in circolazione ma in questo momento anche loro sono influenzati dal var. Mi spiace perché si diceva sarebbe stato utilizzato ogni 6-7 partite invece si sta utilizzando spesso”.

Sei preoccupato dal var?

“Come già detto siamo stati penalizzati nelle ultime due partite ma potevamo fare di più. Con la Fiorentina abbiamo fatto una buona gara ma evidentemente non basta contro certe squadra forti e ben organizzate”.

Sarebbe utile un confronto tra allenatori e arbitri per discutere della var?

“Prima del campionato Rosetti ci aveva spiegato tutti i pro della var. Tutti quanti pensavamo che sarebbe stato utilizzato meno, dobbiamo abituarci. In questo momento siamo stati sfortunati perché abbiamo avuto due rigori contro. Ancora non si riesce a capire dov’è il tocco di Bastos su Kolarov mentre dalla moviola pare che Caicedo non tocca Pezzella”.

I giocatori sono più provati o più rabbiosi di reagire?

“Bisogna lasciare tutto alle spalle perché ormai è il passato. Mi è dispiaciuto per i ragazzi perché hanno fatto una buona gara, approcciando in maniera aggressiva. Un’ottima prestazione che sarebbe stato giusto coronare con i 3 punti. Ho visto che la squadra si è preparata bene per domani consapevole che giocheremo contro una buona squadra, che ha un grande pubblico e un grande allenatore, Giampaolo che stimo tanto”.

Qualcosa non ha funzionato nella Lazio dell’ultimo periodo?

“Contro la Roma abbiamo commesso un paio di errori individuali che ci sono costati la partita che stavamo giocando bene, loro non avevano fatto meglio di noi. Contro la Fiorentina abbiamo fatto una buona gara contro un avversario organizzato e forte ma avremmo dovuto fare di più. Gli allenamenti di questi giorni sono stati improntati per fare una gara di grande intensità domani”.

Vi aspettano 5 gare in 12 giorni, farai turn over?

“Certo, cercheremo di utilizzare Wallace e Felipe Anderson. Sono giocatori che ci sono mancati e che ci daranno una grande mano da giovedì”.

L’assenza di Nani e Felipe Anderson può essere un problema anche per il futuro?

“Sono giocatori importanti che ti possono dare una mano anche in corso al di là del cambio dei quinti di centrocampo. Giovedì rientrerà Felipe e sarà un’arma in più”.

Samp Lazio spareggio europeo?

“Non credo. Grazie ai ragazzi stiamo tenendo il passo delle grandi. Non siamo da meno di nessuno, non dimentichiamoci che dobbiamo recuperare una gara. Dobbiamo pensare partita dopo partita guardando sempre in avanti e cercando di vincere”.

Immobile ha smaltito le scorie del mondiale? Cosa ti preoccupa di più a livello tattico?

“L’anno scorso giocavamo in modo diverso ma a Genova giocammo benissimo vincendo meritatamente, con un grande ritmo e approccio mentale. Domani dovremo fare uguale. Per quanto riguarda Immobile: è normale non segnare per una partita e mezza, l’ho visto sereno come i suoi compagni. Chi segna domani è poco importante ma voglio una grande Lazio”.

Fabrizio Piepoli

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI LA RICHIESTA DI PECCHIA A INZAGHI

Articolo copertina

LAZIO ATALANTA Conferenza Inzaghi: “Risultato non giusto”

Pubblicato

in



LAZIO ATALANTA –  Al fischio finale dell’Olimpico, il tecnico biancoceleste è intervenuto in sala stampa e ha analizzato il match

LAZIO ATALANTA Conferenza Inzaghi: “Abbiamo fatto la nostra partita, abbiamo avuto due occasioni nitide e le abbiamo sprecate. Abbiamo sbagliato tanto, loro sono stati cinici e ci hanno punito. Credo che il risultato non si giusto, onore all’Atalanta che è una grande squadra. Dovremo riflettere sui nostri errori e dovremo lavorarci tanto. Dovevamo difendere meglio come collettivo. La società ha lavorato sul mercato. Abbiamo avuto difficoltà alla fine dello scorso campionato e avevamo bisogno di rinforzarci. Contro l’Inter giocheremo in emergenza, dopo la sosta avremo tempo per inserire i nuovi acquisti. Dispiace per il risultato ma sono convinto che faremo bene anche in questa stagione”.

Continua a leggere

Articoli più letti

Aggiorna le impostazioni di tracciamento della pubblicità
Copyright ©2015-2020 | TESTATA GIORNALISTICA NAZIONALE Reg. N°152/2015 - ROMA
Il sito e i suoi contenuti sono rilasciati sotto Licenza Creative Commons eccetto dove specificato diversamente.