Seguici sui Social

Primo Piano

Lulic-Bosnia, è addio: l’annuncio ‘social’ e la risposta della Federazione

Avatar

Pubblicato

il

Senad Lulic capitano della Lazio
PUBBLICITA

Senad Lulic dice addio alla Bosnia. Lo fa a quasi dieci anni dall’esordio, il 1 giugno 2008, a anni, contro l’Azeirbagian. Da allora un cammino di 57 presenze condite da 4 gol, culminato purtroppo lo scorso ottobre con il mancato accesso ai prossimi Mondiali in Russia. Un addio che il capitano biancoceleste ha voluto annunciare sui social.

AGGIORNAMENTO ore 11.30 – All’annuncio di Lulic del suo addio alla Nazionale, la Federazione calcistica della Bosnia, tramite il proprio sito ufficiale, ha voluto fare al capitano della Lazio i migliori auguri per il prosieguo della sua carriera: “Lulic ha giocato 57 con la maglia della nazionale della Bosnia-Erzegovina e ha segnato 4 gol. L’Associazione calcistica della Bosnia-Erzegovina desidera ringraziare Senad Lulic per tutto quello che ha fatto per la nostra squadra, per il Paese e gli augura buona fortuna nella carriera professionale”.

Questo il lungo messaggio che Lulic, pochi minuti fa, ha pubblicato sul proprio profilo : “Nella vita le decisioni non vengono mai prese da un momento all’altro. Specialmente quando si tratta di amore, come quello che mi lega alla Bosnia Erzegovina e alla maglia del paese che amo. Tuttavia è tempo di dirsi addio. Dopo giorni e giorni di riflessioni e colloqui con famiglia e parenti, ho deciso che per me la carriera in Nazionale è finita. Ve lo dico con il cuore sofferente perché ho investito il mio tempo, la mia salute e un’enorme quantità di amore nel combattere per lo stemma del mio paese. Qualche volta è andata bene, qualche altra volta male, ma come per tutti noi andare ai Mondiali in Brasile è stato l’apice della mia carriera. Mi dispiace non aver raggiunto nuovamente quel traguardo: ci siamo persi da qualche parte e ora è tempo che le giovani forze si facciano avanti ed imparino dai nostri errori. Alcune cose potevano andare meglio, alcune sono state fatte alla perfezione e l’unica cosa di cui non mi pento è che ho sempre fatto del mio meglio sul campo. A volte sembrava che alcune persone fossero forse troppo piccole, ma sappiamo tutti quanto siamo sopravvissuti allo stress insieme alle nostre famiglie. Grazie a tutti i selezionatori, la Federazione, i tifosi, che ci hanno seguito in tutto il mondo e che mi mancheranno tanto, i media, i compagni di squadra, gli addetti ai lavori, tutti coloro che in qualche modo hanno fatto parte della mia vita. Ma ora è tempo di andare, in futuro rimarrò un fedele . Poiché alcune frasi e alcune cose sono a volte interpretate in modo errato, chiedo ai media di accettare la mia decisione, che è stata presa dopo una lunga riflessione e non è mai stata influenzata da cose accadute o non accadute. Ho sempre avuto un buon rapporto sia con tutta la Federazione che con lo spogliatoio ma, a parte questo, la mia decisione è stata presa solo perché sentivo che era giunto il momento di nuove forze e di nuovo sangue. Grazie a tutti mi hanno sostenuto e che sono stati con me tutti questi anni. Il vostro Senad Lulic“.

https://www.instagram.com/p/BdR8ChAlV-b/?taken-by=senad.lulic

LEGGI ANCHE DI INTER-LAZIO SFIDA CHAMPIONS

SEGUICI ANCHE SU TWITTER


Pubblicità

Primo Piano

Higuain stuzzica Immobile : “36 gol? Lui bomber di rigori, io no!”

A poche ore dall’inizio della seconda gara degli Europei per la Nazionale, si torna a parlare di Immobile e del suo record. In un’intervista Higuain stuzzica Immobile sui rigori

Avatar

Pubblicato

il


A poche ore dall’inizio della seconda gara degli per la Nazionale, si torna a parlare di Immobile e del suo record. In un’intervista Higuain stuzzica Immobile sui rigori

Italia-Svizzera, dopo il gol alla partita contro la , Ciro vuole il bis. A qualcuno però che la sua stella brilli così tanto non va giù. Gonzalo Higuain stuzzica Immobile in un’intervista a “Bobo Tv”. Il canale Twitch gestito da , Cassano,Ventola ed Adani intervista ex giocatori, allenatori ponendogli domande scomode. Ieri è stato il turno di Higuain. Si è parlato di Lazio e soprattutto di Sarri. Higuain che ora milita in MLS è entusiasta dell’esperienza del nuovo mister e ricorda di quanto sia cresciuto sotto la sua gestione tecnica. Il telecronista di Sky Sport, Adani ha poi ricordato che nella Lazio milita un certo Ciro Immobile che ha eguagliato il record di reti in una sola stagione proprio dell’attaccante argentino. Qui Higuain stuzzica Immobile definendolo “un bomber di rigori” e che nelle 36 reti realizzate lui ne aveva segnati solo 3. Non si trova pace per Immobile che mentre viene osannato stampa estera, in casa è ancora criticato. Ci auguriamo ancora una volta che possa spazzare via le critiche a suon di gol, magari proprio stasera.

Higuain
Higuain

RITIRO DELLA LAZIO, LUOGO E DATE

Continua a leggere

Primo Piano

Immobile gol per la nazionale. L’attaccante della Lazio punta la classifica marcatori

Immobile gol per la nazionale. La rete di Ciro contro la Turchia ha dato fiducia all’attaccante della Lazio. La classifica marcatori di Euro 2020 non è un miraggio.

Avatar

Pubblicato

il

Immobile gol

Agli europei l’Italia ha trovato “Immobile gol”. L’attaccante si è sbloccato e potrebbe diventare protagonista della .

Agli europei è “Immobile gol“. Anche i quotisti danno fiducia alle giocate dell’attaccante della . Il primo biettivo è andare avanti nel cammino europeo, il secondo è quello di lasciare il segno nella competizione e quindi tenere il passo di Lukaku e Schick.


La rete all’esordio ha messo al sicuro contro la . il 2 a 0 che ha chiuso il match (video), e poi l’assist del 3 a 0 per (suo prossimo compagno di squadra?).
Immobile è stato il grande protagonista della dell’Italia e anche i betting analyst di Sisal Matchpoint credono che “Immobile gol” possa ripetersi.

Immobile gol le quote

Un suo gol nella prossima partita dell’Italia è dato a 2,50. Il primo della gara a 4,80 la posta. Quotata anche la doppietta a 10,50 e addirittua la tripletta 50.


Insomma la fiducia intorno al nostro attaccante è risalita e un po’ tutti si stanno accorgendo di quanto sia importante Ciro per la nostra nazionale.

Continua a leggere

Primo Piano

Nuovo ritocco al murale di Mourinho a Testaccio (FOTO)

Murale di Mourinho a Testaccio senza pace: nuovo ritocco all’opera di Harry Greb

Avatar

Pubblicato

il

sarri sul murale di mourinho

Murale di Mourinho a Testaccio di nuovo sotto i colpi degli imbrattatori. Ma stavolta non si tratta di una modifica.

Il noto murale di Mourinho a Testaccio sembra proprio essere stato colpito da una sorte avversa. Non si fa a tempo a restaurarlo che torna a subire le altrui attenzioni. La prima volta aveva avuto qualche giorno fa, all’indomani dell’arrivo alla Lazio di Maurizio Sarri. Ignoti, probabilmente tifosi biancocelesti, avevano pensato di festeggiare l’avvenimento apponendo la figura dell’allenatore toscano accanto a quella del collega portoghese. Il cui volto veniva immerso in una coltre di fumo fuoriuscita proprio bocca dell’ex tecnico della Juventus. Una ‘modifica’ all’opera (anche se qualche tifoso giallorosso non è stato dello stesso avviso).

E così, sull’onda delle proteste, tempo qualche giorno e l’autore, lo street artist Harry Greb, era tornato per riportare il lavoro allo stato originario. Anche quest’ultimo ha avuto però vita breve, tuttavia con esito diverso. A sostituirlo è intervenuto infatti un vero e proprio atto vandalico. Il viso dello Special One è stato di nuovo coperto, ma stavolta con del semplice spray (per la clicca qui). Si attende ora la reazione di Greb: cosa farà, restaurerà ancora o lascerà perdere per evitare un ulteriore rischio di imbrattamento? Un pò di pazienza e sapremo chi tra lui e i vandali si sarà stancato per primo.

INTANTO INZAGHI CHIAMA UN SUO FEDELISSIMO ALL’INTER

Continua a leggere

Articoli più letti