Seguici sui Social

Primo Piano

CONFERENZA – Inzaghi: “Fiducioso su Immobile”. Poi su Inter Roma e sul mercato…

Avatar

Pubblicato

il

Simone Inzaghi allenatore della Lazio in conferenza stampa
PUBBLICITA

Queste le parole del tecnico Simone Inzaghi nella stampa che si è tenuta nella stampa dell’Olimpico al termine di Lazio Chievo.

Così Inzaghi ha commentato la vittoria dei suoi:

Lazio poco brillante nei primi minuti…

“Il Chievo storicamente all’Olimpico ha creato parecchi problemi, a me lo ha fatto sia da giocatore sia da allenatore lo scorso anno. Oggi la è stata brava ed ha realizzato cinque gol. Quella clivense è stata la squadra che si è ritrovata prima, lo ha fatto tre giorni prima di noi. Loro avevano messo in campo una prestazione intensa contro l’Udinese, con pressioni forti: i ragazzi sono stati bravi a vincere una partita molto importante”.

Immobile come sta? Pentito di non averlo sostituito subito?

“Quando mi è capitato a me non riuscivo a continuare a giocare per un altro quarto d’ora, lui è un generoso e non si è voluto fermare. Lo perderemo ma spero per poco. Pentito di non averlo tolto? No, conosco le dinamiche avendo fatto il calciatore. Lui se la sentiva, ha anche fatto un bel colpo di testa che Sorrentino ha salvato. Se l’è sentita di giocare, poi ha chiesto il cambio. Sono fiducioso perché è un giocatore con una muscolatura particolare che recupera in fretta”. 

Guarderà Inter Roma?

“Vedremo Inter-Roma, la guarderemo con molta serenità dopo questa vittoria”.

I numeri sono eccezionali per l’attacco… Ti aspetti qualche rinforzo dal calciomercato?

“E’ una squadra che si diverte e gioca bene insieme. Anche l’anno scorso abbiamo fatto tanti gol perché facciamo un d’attacco, per lo stesso motivo prendiamo tanti gol. I difensori sono molto bravi a limitare i danni. Abbiamo acquistato che è un valore aggiunto, siamo attenti a tutto ma abbiamo dei giovani che vogliamo far giocare con più continuità. Mancano 10 giorni, siamo attenti al da farsi”. 

Qualche errore di troppo in fase difensiva…

“E’ giusto trovare qualcosa che non è andata. Probabilmente sul gol abbiamo fatto un errore individuale che potevamo evitare, poi ne abbiamo commesso anche un altro. Sapevamo che il Chievo era venuto qui a fare la sua partita, non scordiamoci che ha pareggiato con Roma e Napoli. Onore a questa squadra che ci stupisce sempre e che si allena seriamente ogni giorno”. 

Fabrizio Piepoli

SEGUICI SU TWITTER

LEGGI LE ULTIME SU IMMOBILE


Pubblicità

Primo Piano

Nuovo ritocco al murale di Mourinho a Testaccio (FOTO)

Murale di Mourinho a Testaccio senza pace: nuovo ritocco all’opera di Harry Greb

Avatar

Pubblicato

il

sarri sul murale di mourinho

Murale di Mourinho a Testaccio di nuovo sotto i colpi degli imbrattatori. Ma stavolta non si tratta di una modifica.

Il noto murale di Mourinho a Testaccio sembra proprio essere stato colpito da una sorte avversa. Non si fa a tempo a restaurarlo che torna a subire le altrui attenzioni. La prima volta aveva avuto qualche giorno fa, all’indomani dell’arrivo alla Lazio di Maurizio Sarri Ignoti, probabilmente tifosi biancocelesti, avevano pensato di festeggiare l’avvenimento apponendo la figura dell’ toscano accanto a quella del collega portoghese. Il cui volto veniva immerso una coltre di fumo fuoriuscita proprio dalla bocca dell’ex tecnico della Juventus. Una ̵;modifica’ all’opera (anche se qualche tifoso giallorosso non è stato dello stesso avviso).

E così, sull’onda delle proteste, tempo qualche giorno e l’autore, lo street artist Harry Greb, era tornato per riportare il allo stato originario. Anche quest’ultimo ha avuto però vita breve, tuttavia con esito diverso. A sostituirlo è intervenuto infatti un vero e proprio atto vandalico. Il viso dello Special One è stato di nuovo coperto, ma stavolta con del semplice spray (per la foto clicca qui). Si attende ora la reazione di Greb: cosa farà, restaurerà ancora o lascerà perdere per evitare un ulteriore rischio di imbrattamento? Un pò di pazienza e sapremo chi tra lui e i vandali si sarà stancato per primo.

INTANTO INZAGHI CHIAMA UN SUO FEDELISSIMO ALL’INTER

Continua a leggere

Primo Piano

L’Italia batte la Turchia ed Immobile cita Lino Banfi

Un inizio straripante per gli azzurri di Mancini dove ha brillato anche la stella biancoceleste Immobile. Lo stesso Immobile cita Lino Banfi dopo il gol, scopriamo il perché

Avatar

Pubblicato

il


Un inizio straripante per gli azzurri di Mancini dove ha brillato anche la stella biancoceleste Immobile. Lo stesso Immobile cita Lino Banfi dopo il gol, scopriamo il perché

L’Italia se la canta e se la suona, 3-0 senza storia alla Turchia A segno vanno un autogol di Demiral su tiro-cross di , Insigne su assist di Ciro e lo stesso Immobile con un tap-in sottoporta.

immobile
Immobile

Dopo il gol Immobile cita Lino Banfi e ai microfoni della Rai a fine partita spiega il perché. “Ci è arrivato un messaggio da Lino Banfi che ci chiedeva di gridare porca puttena”. Gol e promessa mantenuta da Immobile che inoltre si è dichiarato entusiasta della azzurra e ha voluto dichiarare il gol al pubblico presente allo stadio.

Banfi
Lino Banfi

DEFINITO LO STAFF DI SARRI

Continua a leggere

Primo Piano

Il laziale perdona, (a) Calenda no

Fanno discutere le frasi del candidato Sindaco Calenda. In passato sbeffeggiava il popolo laziale, ora a caccia di voti sembra aver cambiato idea

Avatar

Pubblicato

il


Fanno discutere le frasi del candidato Calenda. In passato sbeffeggiava il popolo laziale, ora a caccia di voti sembra aver cambiato idea

Carlo Calenda candidato Sindaco per Roma con la lista Azione, in questi giorni è tornato a far parlare di se. Non su questione politiche, ma bensì sulla sua fede calcistica. Calenda noto della Roma, in passato si è lasciato andare a dichiarazioni poco piacevoli verso il popolo biancoceleste.

calenda
Calenda

LE DICHIARAZIONI

Le “offese” di Calenda svariano dal “Sei un cazzaro, sei laziale, mi ricordi al più pesante “I laziali non votano, non capiscono la scheda elettorale“. Lo sfottò tra le 2 tifoserie è una cosa sana, ma quando toccano tasti delicati il problema sorge. Soprattutto quando lo stesso Calenda per acciuffare qualche voto in più magicamente cambia sponda ed elogia la Lazio ed il suo nuovo tecnico Sarri. L’incoerenza nella politica la fa da padrona.

frasi
frasi
Frasi

FODEN COME GAZZA

Continua a leggere

Articoli più letti