Seguici sui Social

Primo Piano

CONFERENZA — Inzaghi: “Chievo squadra tosta. Dovremo riattaccare subito la spina”

Avatar

Pubblicato

il

Simone Inzaghi allenatore della Lazio in conferenza stampa
PUBBLICITA

Alla vigilia di Lazio Chievo, in programma domani alle 15.00 all’Olimpico, il tecnico Simone Inzaghi è intervenuto nella consueta conferenza stampa

La sosta può rappresentare uno dei principali pericoli in vista di domani?

I ragazzi hanno lavorato bene. Il girone è finito e come era giusto che fosse abbiamo staccato per una settimana ma siamo tornati a lavorare al massimo della concentrazione”.

La Lazio è la squadra ad essersi maggiormente rinforzata con l’arrivo di Caceres?

Sicuramente ci siamo rinforzati. Caceres è un valore aggiunto, si è messo subito a disposizione e ha un profilo professionale e di esperienza. Ci tornerà utile nel corso della stagione”.

La procura ha chiesto due turni a porte chiuse per il caso Anna Frank, qual’è il suo pensiero in merito?

“Si tratta di una questione molto delicata che certo non fa bene al calcio. La Lazio però si è sempre distinta contro qualsiasi forma di , inoltre ritengo che abbiamo già pagato abbastanza”.

Caceres potrebbe essere già pronto per domani?

“Ha sempre giocato in questa stagione ed è arrivato in buona forma. Deve apprendere al meglio gli schemi di gioco ma è un processo normale, essendo appena arrivato. Può ricoprire tutti i ruoli della nostra difesa, valuteremo e decideremo”.

L’unico dubbio per domani riguarda ?

“In realtà di dubbi ce ne sono stati parecchi in settimana, ma l’allarme sembra rientrato. A eccezione di Caicedo e Di Gennaro infatti spero di avere tutti a disposizione. Marusic è recuperato e dovrebbe partire dall’inizio. Ieri Lukaku ha avuto qualche problema che ora sembra superato, per cui dovrebbe essere arruolabile come gli altri”.

Anderson e Nani: come li ha ritrovati dopo la sosta?

“Molto bene, li ho visti in forma e carichi per la seconda parte della stagione. Da qui alla avremo bisogno di tutti e sono sicuro che sapranno dare il loro contributo”.

Contro il Chievo non è mai facile, sfaterete questo mito?

“Storicamente ci hanno sempre dato del filo da torcere. Dovremo giocare in maniera attenta, dovremo concretizzare le occasioni che ci concederanno”.

Tra rinvii, squalifiche, anticipi e posticipi non crede che i siano penalizzati?

“Sicuramente, tutto questo spezzare la stagione non agevola i tifosi. Tuttavia domani mi auguro di vedere lo stadio pieno, i ragazzi se lo meritano. A Ferrara è stato bellissimo vincere in quel modo in trasferta, contro il Crotone in casa è stato splendido: speriamo nella stessa atmosfera”.

Anderson potrebbe essere il valore aggiunto della squadra?

“Si tratta di un giocatore importantissimo, ha giocato poco dall’inizio, è sempre subentrato. Sta dando il massimo, si sta facendo trovare pronto, è un giocatore di grande qualità e senz’altro tornerà il Felipe che tutti conosciamo”.

Caceres all’occorrenza?

Credo che per giocare lì sia necessario avere l’esperienza giusta in quel reparto. Caceres è stato preso per giocare nei 3 difensori e sono convinto che potrà esserci d’aiuto da qui alla fine”.

Una Lazio con Felipe, Nani, Luis Alberto?

Credo siano giocatori intelligenti, possono coesistere e avremo modo di provare diverse combinazioni. L’importante è che tutti si sentano partecipi nel progetto. Tutte le volte che verranno chiamati in causa dovranno dare il loro contributo”.

Incontro in lega, cosa è venuto fuori?

“Si è trattato di un dibattito molto interessante. Gli arbitri devono continuare ad arbitrare. Non devono essere frenati dalla Var, non devono essere condizionati. Questo è il messaggio che è venuto fuori dall’incontro di lunedì”.

De Vrij, novità sul rinnovo?

Attendiamo la firma. Il mercato è sempre aperto fino alla fine del mese. Avevamo un buco in difesa ma l’abbiamo colmato. A centrocampo siamo scoperti per lo stop di Di Gennaro, valuteremo il da farsi in merito. In attacco siamo a posto; possibile qualche operazione in uscita per alcuni giovani”.

Che partita ti aspetti domani?

“Mi aspetto una partita difficile. Maran avrà preparato la gara nel migliore dei modi ma noi dovremo essere bravi a riattaccare subito la spina”.

CANIGIANI, LE ULTIME SUL BLOCCO TRAFFICO

SEGUICI SU FACEBOOK


Pubblicità

Primo Piano

Radu resta alla Lazio: il terzino saluta l’Inter e Inzaghi

Importante ultim’ora di mercato: Radu resta alla Lazio

Avatar

Pubblicato

il


Importante ultim’ora di mercato: resta alla .

Radu resta alla Lazio. La decisione è ufficiale e, secondo Sky Sport, è stata presa direttamente dal romeno. Di cui negli ultimi giorni si era molto parlato ottica : il suo contratto era infatti in scadenza il prossimo 30 giugno e dalla società biancocelesti non arrivavano segnali per il prolungamento. Un empasse che aveva spinto il calciatore guardarsi intorno. Nessuna intenzione di appendere gli scarpini al chiodo, nonostante i quasi 35 anni: alla fine, la voglia (grande) di restare in gioco, spinto dalle ancora buone condizioni fisiche, ha preso il sopravvento.

Sulle sue tracce si era mossa l’Inter, fortemente indirizzata da Simone Inzaghi. Il quale avrebbe tanto apprezzato di avere con sè nella nuova esperienza uno dei suoi scudieri in biancoceleste più fedeli. I dirigenti nerazzurri hanno così stretto contatti con l’entourage di Radu, arrivando a proporgli un anno di contratto. Una proposta che il romeno non ha accettato ma nemmeno declinato: ha infatti fatto sapere al club meneghino che il suo sì sarebbe stato condizionato dalla mancanza di una chiamata da parte della Lazio.

Che, come si dice, ha fatto valere la priorità acquisita. D’altronde, non avrebbe potuto fare altrimenti: non si poteva lasciare andar via così a cuor leggero un ragazzo che, con oltre 13 anni di militanza e 511 cartellini timbrati, si è conquistato un posto nella storia biancoceleste (oltre che nel cuore dei tifosi). E così ha calato la propria carta vincente: altri due anni di contratto e concorrenza sbaragliata. Adesso non resta che attendere (di sicuro non molto) il fatidico nero su bianco. E poi per Radu e il suo mentore sarà tempo dei definitivi saluti: all’orizzonte ancora tante partite (e vittorie) con la sua Lazio.

INTANTO NUOVA PISTA SULL’OUT MANCINO

Continua a leggere

Primo Piano

Immobile gol e dedica ai bambini di Ardea ed Italia agli ottavi di finale

Per la Svizzera dell’ex Petkovic è una serata amara, 3 gol incassati di cui uno di Immobile con dedica ai bambini di Ardea e Italia agli ottavi di finale

Avatar

Pubblicato

il


Per la dell’ex è una serata amara, 3 incassati di cui uno di Immobile con dedica ai bambini di Ardea e Italia agli ottavi di

“Cirogol Cirogol Cirogol” questo il coro dei 16000 presenti allo Stadio Olimpico di Roma ieri sera. Immobile con le sue prestazioni condite da gol si sta prendendo l’amore della gente, anche di chi lo criticava. Italia agli ottavi di finale quindi battendo per 3 reti a 0 la Svizzera. Otre al gol di Immobile che ha poi dedicato ai bambini uccisi nella strage di Ardea, una super di Locatelli che si è così preso il trofeo della “Star of the match”. Italia agli ottavi di finale con un turno di anticipo e contro il Galles basterà un punto per chiudere il girone da primi classifica.

Lazionali
Immobile

PETIZIONE STADIO FLAMINIO

Continua a leggere

Primo Piano

Higuain stuzzica Immobile : “36 gol? Lui bomber di rigori, io no!”

A poche ore dall’inizio della seconda gara degli Europei per la Nazionale, si torna a parlare di Immobile e del suo record. In un’intervista Higuain stuzzica Immobile sui rigori

Avatar

Pubblicato

il


A poche ore dall’inizio della seconda gara degli Europei per la , si torna a parlare di Immobile e del suo . In un’ Higuain stuzzica Immobile sui rigori

-Svizzera, dopo il gol alla prima partita contro la Turchia, Ciro vuole il bis. A qualcuno però che la sua stella brilli così tanto non va giù. Gonzalo Higuain stuzzica Immobile in un’intervista a “Bobo Tv”. Il canale Twitch gestito da , Cassano,Ventola ed Adani intervista ex giocatori, allenatori ponendogli domande scomode. Ieri è stato il turno di Higuain. Si è parlato di Lazio e soprattutto di Sarri. Higuain che ora milita in MLS è entusiasta dell’esperienza del nuovo mister e ricorda di quanto sia cresciuto sotto la sua gestione tecnica. Il telecronista di Sky Sport, Adani ha poi ricordato che nella Lazio milita un certo Ciro Immobile che ha eguagliato il record di reti in una sola stagione proprio dell’attaccante argentino. Qui Higuain stuzzica Immobile definendolo “un bomber di rigori” e che nelle 36 reti realizzate lui ne aveva segnati solo 3. Non si trova pace per Immobile che mentre viene osannato dalla , in è ancora criticato. Ci auguriamo ancora una volta che possa spazzare via le critiche a suon di gol, magari proprio stasera.

Higuain
Higuain

RITIRO DELLA LAZIO, LUOGO E DATE

Continua a leggere

Articoli più letti