Seguici sui Social

Articolo copertina

Contatti nel 2014 con Equitalia: Lotito risponde alle accuse

Pubblicato

in

Claudio Lotito presidente della Lazio


Grane fiscali in vista per Claudio Lotito. Il patron biancoceleste però non ci sta e risponde piccato alle accuse.

Pubblicità

Da un’inchiesta della procura di Roma su Equitalia sono infatti emersi contatti, risalenti al 2014, tra Claudio Lotito e Alessandro Migliaccio, all’epoca direttore regionale dell’ente. Proprio il presidente biancoceleste è intervenuto per fare chiarezza sui fatti: “Sia ben chiaro, non facciamo scherzi. Io, Claudio Lotito, non ho mai, dicasi mai, chiesto favori e cortesie a chicchessia per pagare meno al Fisco o per avere agevolazioni. Mai ho avuto una corsia preferenziale. Il sottoscritto ogni anno versa in anticipo la rata del debito che ha la Lazio col fisco. Mica lo so quanti sono quelli che pagano prima come me”.

All’epoca – prosegue Lotito – questo Migliaccio era il direttore regionale di Equitalia e non c’era nulla di personale nelle informazioni che chiedevo. Ho una rateizzazione fatta nel 2005 con l’Agenzia delle Entrate, a fronte di una legge del 2002. A dimostrazione del fatto che la Lazio non ha avuto una legge ad hoc per la transazione. Sono l’unico che paga in anticipo, mi dicono tutti che sono matto”.

LEGGI ANCHE L’APPELLO DI CANGEMI ALLA RAGGI

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Continua a leggere
Pubblicità