ESCLUSIVA – Cravero: “Milan-Lazio condizionata da episodi, ma la Lazio ne esce…”

I giocatori della Lazio esultano

Questa settimana Laziochannel ha contattato Roberto Cravero, ex libero di Torino, Cesena e Lazio e attuale commentatore tecnico per Mediaset Premium. A lui è stato infatti affidato il commento della partita di San Siro, Milan-Lazio, finita 2-1.

Cravero, Come ha visto le due squadre? Secondo lei c’è stato equilibrio?

“La partita è stata condizionata da episodi. Il primo tempo il Milan ha giocato meglio, al di là dell’episodio del primo gol, che comunque alla fine è risultato determinante. La Lazio, in ogni caso, ha dimostrato grande personalità e organizzazione. Non ne esce ridimensionata anzi, oserei dire, rafforzata. La prestazione di San Siro è stata di grande personalità”.

Cosa è mancato ai biancocelesti per fare risultato? È stato un problema di atteggiamento?

“La Lazio ha avuto un atteggiamento giusto e forse ha solo mancato di attaccare con più convinzione nel primo tempo. Ci sono state due ingenuità sui due gol, con due giocatori rossoneri a staccare da soli in area. Due gol abbastanza simili, frutto di due amnesie difensive. Poi però la Lazio ha costruito tanto e nel secondo tempo meritava sicuramente il pareggio”.

Con la Var ci sono stati un po’ di grattacapi, quest’anno. Pensa vada utilizzata meglio?

“Se ne è molto parlato, ma bisogna sottolineare che conta sempre molto la discrezionalità. Sarò sempre pro-var, anche se ci saranno delle pecche. Ma la percentuale di errori a cui va a rimediare è sempre molto alta. L’episodio della Lazio è stato abbastanza clamoroso perché il movimento di Cutrone non ha fatto immaginare a un colpo col braccio. Il pallone non ha perso velocità, come accade in questi casi e anche il movimento di testa non ha fatto pensare a un colpo di braccio. Non si è notato dalla tribuna e nemmeno dal campo. Neanche Strakosha ha reclamato. Se l’avesse fatto, probabilmente l’arbitro avrebbe richiesto il riscontro Var, che è stato attivato solo per il fuorigioco. E’ la prima volta che un gol irregolare non sia stato visto neanche dai diretti interessati. Forse l’unico a sapere del tocco di braccio, è stato Cutrone…”.

La Lazio può battere il Milan in Coppa?

“La scorsa partita è stata positiva, quindi le possibilità sono ampie. Ma sarà un match che, anzitutto, va visto tra andata e ritorno, quindi non è una partita unica. Il risultato lo si deve gestire in maniera diversa, anche in termini di formazione. Ma vincere il confronto in Coppa Italia, per la Lazio, potrebbe essere davvero qualcosa di prestigioso, anche in luce del fatto di potersi giocare la finale in casa”.

LA RIPRODUZIONE ANCHE PARZIALE DELL’ARTICOLO E’ CONSENTITA PREVIA ESPRESSA  CITAZIONE DELLA FONTE LAZIOCHANNEL.IT

 

LEGGI ANCHE LE ULTIME DAL RESPONSABILE MARKETING DELLA LAZIO CANIGIANI>>>CLICCA QUI