Seguici sui Social



Articolo copertina

I tifosi vip contro il Var: “Diamo fastidio” dicono: Suor Paola, Mimun e Tommaso Paradiso

Avatar

Pubblicato

il

Suor Paola tifosa laziale
PUBBLICITA



La e i laziali non ci stanno. Sono increduli davanti a tutti questi errori da parte del . Anche i tifosi vip ora alzano la voce. A parlare sono , Mimun e Tommaso Pardiso

QUESTE LE PAROLE DEGLIINTERESSATI

Le parole di Suor Paola: Può darsi che qualche squadra che è sotto la Lazio debba essere spinta perché altrimenti rischia di trovarsi in grosse difficoltà economiche. Mi meraviglia, tuttavia, che dopo tutti questi scandali nessuna prenda dei provvedimenti. Ma sono convinta che riusciremo a mantenere questa posizione alla faccia di tutti”.

: “Mi sento frustrato. Siamo lì, potremmo arrivare chissà dove con una squadra così bella che non l’avevamo da anni. Voglio pensare che siano solo errori, si fa un uso sbagliato del Var: la tecnologia è come una Ferrari in mano a qualcuno che non sa guidare. C’è incompetenza nell’usare il mezzo, è come se io facessi un concerto in playback ed inserissi il disco sbagliato”. Dice al Corriere della Sera, poi continua: “Non ci volevo credere, pensavo l’avesse colpita di tutto, di testa, di nuca, di spalla ma non di gomito. Quel gol lo devi annullare anche se te ne accorgi dopo 50 minuti”.

Clemente Mimun: “Non credo nei complotti, ma c’è una certa ripetitività delle sviste arbitrali nei nostri confronti. Di sicuro diamo fastidio, la Lazio è una società solida con i conti a posto ed in grado di competere ad alti livelli, è la mina vagante nel mondo del calcio. E poi così non Var, sin qui è un mezzo usato male anche dagli arbitri. Ricorrere alla moviola è un segno di umiltà, correggersi deve essere visto come un atto di forza e non di debolezza. E pure i giocatori dovrebbero aiutare i direttori di gara: si è campioni anche di stile e onestà”.

LEGGI DOVE E A CHE ORA SEGUIRE LE SEMIFINALI DI COPPA ITALIA

SEGUICI SU FACEBOOK


Continua a leggere
Pubblicità

Articolo copertina

Luiz Felipe shock: stagione finita per il difensore brasiliano

Avatar

Pubblicato

il

Luiz Felipe, volato in Germania per un controllo, ha ricevuto brutte notizie sullo stato della sua caviglia e sarà costretto a operarsi

La caviglia destra lo tormenta dall’amichevole contro il Frosinone di settembre. Da lì una serie di alti e bassi che non hanno mai permesso a Luiz Felipe di trovare la giusta condizione. Il responso del consulto in Germania è stato negativo: l’operazione è necessaria per rimettere a posto la caviglia. Lo staff medico biancoceleste ha consigliato al giocatore di stringere i denti fino a fine stagione seguendo una terapia conservativa, ma il classe ’97 ha deciso di sottoporsi subito all’intervento. I tempi di recupero si aggirano intorno ai 3 mesi, per cui è estremamente probabile che la sua stagione sia finita qui. Brutte notizia per Simone Inzaghi che, già nella serata di ieri, aveva perso Luis Alberto, operato d’urgenza di appendicite. Lo spagnolo però dovrebbe star fermo per circa 10 giorni. I problemi sopraggiungono in difesa dove il tecnico, per rimpiazzare Luiz Felipe, dovrà probabilmente reinserire in lista Dennis Vavro.

Continua a leggere
Pubblicità
Pubblicità
Novcom Agenzia

Articoli più letti