Seguici sui Social

News

Clamoroso ad Arezzo: giocatori in trasferta con le proprie auto

Pubblicato

il

Pallone bucato extra Lazio
PUBBLICITA

“E’ finito il carnevale, sono venute giù le maschere”, questa la denuncia di Davide Moscardelli. L’attaccante, ex di Bologna e Chievo, è attualmente il capitano dell’Arezzo.

Moscardelli ha annunciato che la squadra raggiungerà Pontedera, sede della partita odierna, con le proprie auto e a proprie spese. La società non ha rispettato il pagamento delle scadenze previste per il 16 dicembre. Adesso il rischio è il fallimento e la messa in mora del club da parte dei giocatori che, finora, hanno dimostrato grande attaccamento ai colori dell’Arezzo. Duro l’allenatore Massimo Pavanel durante la conferenza tenuta allo stadio insieme ai calciatori: “Siamo stati presi tutti in giro”. Il budget della trasferta sarà utilizzato per pagare i dipendenti e i giocatori si autofinanzieranno la trasferta. Quella di domani potrebbe essere l’ultima partita della stagione, specie se la squadra deciderà di sospendere l’attività, come l’Aic consiglia in questi casi. “E’ questione di dignità”, ha detto Andrea Fiumana dell’Aic.

GENOA – INTER: I NERAZZURRI SPROFONDANO A MARASSI

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

ALLERTA MALTEMPO NEL LAZIO


Pubblicità

News

Buffon tra ritiro, estero e Serie A. Ilaria D’Amico fa chiarezza

Pubblicato

il

Ilaria D'Amico

Ancora incerto il futuro di Gigi Buffon, che a fine stagione dirà addio alla Juve. Sull’argomento è intervenuta la compagna Ilaria D’Amico

Tanti gli scenari possibili, dal ritiro all’estero, passando per l’ipotesi relativa a una permanenza in Serie A. Che Gigi Buffon, a dispetto dei 43 anni suonati, faccia gola a tanti, è cosa nota: ecco perché cercare di delineare il futuro dell’ormai ex portiere della Juve è tutt’altro che semplice. Al termine della stagione 2017/2018 il Campione del Mondo 2006 aveva salutato lo Stadium ufficializzando la separazione dal club bianconero. Quindi l’esperienza al Psg, per rimettersi in gioco a livello europeo tentando un’ultima rincorsa alla tanto agognata Champions, sfuggita però agli ottavi di finale contro il Manchester United. In bacheca un campionato e una Supercoppa di Francia, troppo poco per decidere di smettere, complice la decisione del club parigino di puntare su Keilor Navas per la stagione successiva. Gigi torna dunque a Torino dove accetta il ruolo di vice Szczesny: le ultime due stagioni coincidono con la vittoria di uno Scudetto, una Supercoppa e una finale di Coppa Italia in programma domani. Contro l’Atalanta Buffon avrà infatti l’occasione di conquistare l’ultimo trofeo in bianconero.

GIANLUIGI BUFFON, 43 ANNI

IL PUNTO DI VISTA DI ILARIA D’AMICO

Il futuro, come detto, è però tutt’altro che scritto: la carta d’identità inizia a far sentire il suo peso eppure, nelle gare disputate quest’anno, il classe ’78 ha dimostrato di essere in condizione a dispetto dell’inesorabile scorrere del tempo. L’estero potrebbe rappresentare un ulteriore stimolo verso il campo e di questo avviso è anche Ilaria D’Amico, nota giornalista e compagna del portiere, la quale ha dichiarato di non voler fare pressioni sul futuro di Buffon. “Non metto veti” ha chiosato la conduttrice, ammettendo però che, se dovesse scegliere, opterebbe per un trasferimento all’estero. La giornalista ha poi aggiunto: “Gigi ha un peso non indifferente per continuare a giocare in Serie A” riconoscendo però il fascino che questo campionato può avere agli occhi di un calciatore italiano. Dall’ipotesi ritiro al capitolo estero, tante le soluzioni per il futuro di Buffon. Al netto delle dichiarazioni di Ilaria D’Amico, rilasciate ai microfoni di Radio1, non è escluso che il richiamo della Serie A (con diversi club interessati: Lazio e Roma su tutti) possa fare la differenza.

LAZIO TORINO, 3 PUNTI PER PIPPO

SEGUICI SU FACEBOOK

Continua a leggere

Articoli più letti