Pubblicità

LAZIO BOLOGNA Conferenza Inzaghi: “Il campo è in pessime condizioni”

Simone Inzaghi allenatore della Lazio in conferenza stampa
Pubblicità

Ennesima partita giocata sottotono e non bellissima per i biancocelesti che rimangono fermi sull’1-1 del primo tempo. Ora la corsa Champions si fa complicata. Lazio Bologna conferenza Inzaghi

Lazio Bologna conferenza Inzaghi dallo Stadio Olimpico di Roma

Cosa ci dici sulla formazione iniziale?

“Volevo giocare con tanti giocatori offensivi, in campo sono scesi i giocatori che stavano meglio. Il primo tempo il Bologna dava la sensazione di darci fastidio. La Lazio avrebbe meritato la vittoria, probabilmente però nell’ultimo passaggio dovevamo fare meglio. Felipe Anderson aveva speso moltissimo, mancava poco tempo ma dovevo comunque mantenere un equilibrio nella formazione. E tra Luis Alberto e Felipe ho scelto di cambiare lui anche se ha fatto un’ottima gara”.

Siete stanchi?

“Molto, ma sapevamo sarebbe successo e di dover rischiare. Non abbiamo abbandonato la Coppa Italia né l’Europa, nella prima competizione siamo usciti per un rigore, nell’altra siamo ancora qui. Giocare oggi su un campo del genere, dopo il rugby di ieri, è stato difficile. Purtroppo in queste situazioni capita sempre la Lazio. Recupereremo energie con la pausa, considerando che abbiamo giocato ogni tre giorni e al rientro ci spetterà un altro tour de force. Speriamo anche di recuperare molti che hanno alcuni problemi, spero che si faranno tutti trovare pronti e al massimo della forma”.

Giocano sempre gli stessi, forse sono stanchi? Perché Nani l’ha sostituito?

“Nani si è sacrificato, ha giocato bene, ho scelto di farlo giocare perché sta dando il massimo. L’ho levato per motivi tattici. Per quanto riguarda la rosa, ho cercato sempre di cambiare e far giocare tutti il più possibile. Ovviamente questa sera ho trovato qualcuno stanco”.

Della sfida le è andato tutto bene?

“Ci è mancato l’ultimo passaggio, dovremmo migliorare. Il campo è un dato di fatto: sono alcune settimane che l’Olimpico non è al massimo e condiziona il gioco. Anche i giocatori del Bologna hanno risentito del campo, non solo i miei. Non si riesce bene a giocare palla a terra. Nonostante questo avremmo meritato la vittoria, senza nulla togliere al Bologna”.

SEGUICI SU FACEBOOK

LEGGI LE PAROLE DI LEIVA