Seguici sui Social

Articolo copertina

De Vrij torna a parlare della Lazio: “Lazio Inter? Un errore nel calcio purtroppo…”

PUBBLICITA

Pubblicato

il

Stefan de Vrij centrale della Lazio
PUBBLICITA

De Vrij torna a parlare della Lazio attraverso un’intervista. In più parla di Inzaghi e della partita Lazio – Inter che ha concesso alla sua nuova squadra di entrare in Champions

De vrij torna a parlare della Lazio – Ormai i tifosi della Lazio si sono dimenticati di lui, nessuno ne parla più, viene visto come un traditore. L’ultimo errore costato ai biancoelesti la Champions da parte sua ha portato molto malumore tra i tifosi e il giocatore. Ecco le sue parole sul momento che sta vivendo, sulla Lazio e su Lazio – Inter. Le parole al Corriere dello Sport

“Per me è stata una bellissima esperienza, sono cresciuto tantissimo e a Roma ho molti amici che sento ancora. Mi sono trovato bene e ho vinto la Supercoppa italiana. Ho ricordi indelebili di notti fantastiche all’Olimpico e altre gare: i derby vinti sono indimenticabili, ma anche la Supercoppa vinta con la Juventus o l’ultima partita del 2014-15, quella sul campo del Napoli grazie alla quale abbiamo conquistato il terzo posto e la qualificazione ai preliminari di Champions”.

Inzaghi: “Che rapporto avevo con lui? Ottimo, perché lui è molto bravo, un tecnico che mi piace. Tra le sue migliori qualità c’è quella di saper gestire bene il gruppo: crea un’atmosfera giusta, dove tutti lavorano e lottano per gli altri. È serio nel lavoro sul campo, ma fa anche battute simpatiche”.

SU LAZIO INTER

“Alla Lazio mi conoscevano e se loro mi hanno fatto giocare, vuol dire che si fidavano di me. Nessuno di loro mi ha detto niente per l’errore che ho fatto e che ha portato al rigore su Icardi. Un errore nel calcio purtroppo si può fare, soprattutto in quella situazione visto che nel secondo tempo abbiamo giocato molto vicini alla nostra porta e con di fronte un certo Icardi. Non era facile quella partita: volevo tanto far bene per confermare il mio valore nell’ultima gara con la Lazio, ma poi c’è stata quell’azione. Stavo cercando di recuperare la palla che Eder aveva messo in area, ho visto Icardi che non era in fuorigioco e che avrebbe concluso da due passi. Così ho provato a intercettare in scivolata e sono arrivato a tanto così (mima la distanza con le dita, ndr) da prenderla. Se avessi toccato il pallone tutti avrebbero parlato di un grande intervento e invece… Gli interisti hanno iniziato lì ad amarmi? Qualche tifoso me lo ha detto, ma io quella sera ho dato il massimo per la Lazio, come un vero professionista. Pensate che se avessi voluto favorire l’Inter avrei aspettato l’ultima giornata? A tre partite dalla fine ho segnato e la penultima ho salvato un gol sulla linea a Crotone“.

Sul momento con l’Inter: “Sicuramente non sono soddisfatto per i risultati ed è un peccato che abbiamo già perso cinque punti nelle prime tre partite, ma siamo sulla strada giusta. Nell’ultima partita ho visto una buona Inter e dobbiamo continuare così”.

SEGUICI SU FACEBOOK

  Lazio Radu torna ad allenarsi: Juventus e Bayern nel mirino

LEGGI LE PAROLE DI CARNEVALI DELL’EMPOLI


Articolo copertina

BOLOGNA LAZIO Inzaghi: “Deluso dalla reazione, ora testa al Toro”

Pubblicato

il

Lazio inzaghi

BOLOGNA LAZIO Inzaghi – Al fischio finale, il tecnico biancoceleste ha commentato la sconfitta per 2-0 contro i rossoblu

BOLOGNA LAZIO Inzaghi: “Credo che una squadra ambiziosa e forte come la nostra debba essere diversa. Può capitare di subire un gol che non ti aspetti ma bisogna reagire con più cattiveria. Le partite sono condizionate dagli episodi, abbiamo condotto la gara ma siamo a qui commentare una sconfitta per 2-0. Delle ultime partite, questa paradossalmente è quella in cui abbiamo sofferto meno. Bisogna essere bravi a voltare pagina e dobbiamo ragionare di partita in partita. Cosa mi preoccupa? Sicuramente la reazione della squadra a un momento difficile, abbiamo tenuto il campo facendo una buona gara, ma questo non è l’atteggiamento giusto. Questa è una sconfitta che fa male in ottica classifica e non doveva accadere. Ora dobbiamo lasciarci alle spalle queste due sconfitte e guardare subito avanti, a cominciare dalla gara col Torino di mercoledì. Difesa non in forma? Sicuramente abbiamo subito qualche gol in più del previsto, abbiamo subito 11 gol in più dell’anno scorso in questo momento e dobbiamo lavorare su questo aspetto”. Così Simone Inzaghi ai microfoni di Sky Sport.

Continua a leggere