Zeman ricorda le avventure con Roma e Lazio: “Quando ho detto addio ai biancocelesti ho pianto…”

Zdenek Zeman ricorda le avventure con Roma e Lazio, facendo un’incredibile rivelazione circa l’addio alle due squadre.

Zdenek Zeman ricorda le avventure con Roma e Lazio. Il tecnico boemo torna a parlare in una lunga intervista a Denik Sport e, tra le tappe della sua carriera, ricorda anche quella (doppia) nella Capitale: “Mi hanno chiamato dalla Roma quando ero a Praga. Quando sono arrivato all’aeroporto, ho incontrato alcuni fan della Lazio che mi hanno detto che avevo ragione e che potevo andare alla Roma. Normalmente non succede perché c’è un’enorme rivalità. Quando ho perso contro la Lazio nel mio primo derby, i tifosi della Roma mi hanno detto che ero un laziale“.

Ho amici sia alla Lazio che alla Roma, – prosegue poi – non posso dividermi in due. Posso dire che ho pianto quando stavo per lasciare la Lazio. I tifosi stavano mettendo insieme una petizione per non farmi andare via. Ero molto più giovane, quindi è stato molto difficile per me. Non è stato così invece quando ho lasciato la Roma, avevo capito che il presidente voleva cambiarmi per Fabio Capello“.

LEGGI ANCHE CORREA DOPO IL GOL AL MILAN

SEGUICI ANCHE SU TWITTER