FOCUS Attenti! Signor sì, signore! Il sergente è tornato

Dopo una stagione spettacolare, Milinkovic stava faticando moltissimo a ritrovare la serenità e la condizione in questo inizio di campionato. Adesso però, a quanto pare, il sergente e tornato!

Per Milinkovic-Savic la scorsa stagione è stata quella della “consacrazione”. Un giocatore, per utilizzare un’iperbole, davvero onnipotente e possente. Nel campo era in ogni dove, aveva padronanza fisica di ogni pallone e di ogni contrasto. Non a caso, in 35 partite nella Serie A 2017-2018, ha messo a segno 12 gol e 3 assist. Una media spaventosa per una mezz’ala, che, però, non va apprezzata solo per ciò, ma anche e soprattutto per le sue giocate in campo e la sua destrezza con il pallone. Non a caso, la Lazio lo ha valutato quest’estate almeno 100 milioni di Euro definendolo incedibile.

LA STAGIONE 2018-2019

L’inizio di questa stagione, invece, per Sergej si stava rivelando abbastanza difficile. Non aveva più avuto la stessa grinta dell’anno scorso e a quanto pare sembrava non aver più quel cuor di leone, di manzoniana memoria, che lo aveva caratterizzato invece nello scorso anno. Le giocate più facili venivano sbagliate e quelle più difficili venivano fermate in partenza dagli avversari. Le cause di questo collasso? Sicuramente la forma fisica, Milinkovic, infatti, non ha svolto l’intera preparazione ad Auronzo di Cadore come il resto della rosa; poi dovremmo comunque far attenzione anche alle continue voci di mercato che lo hanno destabilizzato; e, inoltre, una lancia va spezzata a suo favore, dobbiamo dire che la Lazio di quest’anno non gioca lo stesso calcio champagne dell’anno scorso.

LAZIO TORINO E LA RINASCITA

La partita tra Lazio e Torino è stata, però, sicuramente la rinascita di Milinkovic. Sembrava davvero quello dello scorso anno. Ha fatto ballare la samba al centrocampo granata dimostrando la stessa onnipotenza fisica dello scorso campionato. Non un passo indietro e non un pallone perso. Il gol, poi, ha messo la ciliegina sulla torta. La fioritura di Sergej era comunque già stata anticipata dalle scorse partite contro Cagliari e Bologna dove aveva giocato gare sicuramente al di sopra della sufficienza. Ora, comunque, lo possiamo dire con certezza: il Sergente è tornato! Attenti!

SEGUI LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

LAZIO NOVARA, LE INFO SUI TAGLIANDI >>> LEGGI QUI