Seguici sui Social

Articolo copertina

Nuova sede As Roma Diaconale: “Comportamento di Raggi e Conte improvvido”

Pubblicato

in

Il responsabile della comunicazione Lazio Arturo Diaconale


Nuova , portavoce del club biancoceleste, ha commentato a Style Channel l’inaugurazione della nuova sede della società giallorossa. Inaugurazione che, data la presenza del Premier e della Sindaca , ha scatenato molti malumori.

Nuova sede As Roma Diaconale: “Sono stato sollecitato da innumerevoli richieste in merito all’inaugurazione della nuova sede della Roma di ieri ed alla quale hanno partecipato il Premier Giuseppe Conte e la Sindaca Virginia Raggi. Il Presidente del Consiglio ha manifestato la sua simpatia per i colori giallorossi. Alla vigilia di un derby che si preannuncia importante, decisivo per il quarto posto, mi sembra istituzionalmente improvvido il comportamento del Presidente del Consiglio e della Raggi. Abbiamo più volte invitato quest’ultima a visitare Formello sapendo che ha un figlio laziale. Fino ad ora non abbiamo mai avuto il piacere di incontrarla a causa di suoi impegni. Non vorrei che quanto accaduto rispecchi, oltre che uno sgarbo nei confronti dei tifosi della Lazio che vivono nella stessa città della Sindaca e del Presidente Consiglio, una scala gerarchica nelle istituzioni rispetto alle due squadre delle Capitale. Un trattamento che non sarebbe comprensibile ed accettabile. Si è trattato probabilmente di un errore che, però, ha suscitato l’irritazione di quella parte della città di Roma che è legata i colori biancocelesti”.

“I LAZIALI VANNO TRATTATI COME I ROMANISTI”

“A Roma ci sono anche i laziali che devono essere trattati allo stesso modo dei romanisti. Abbiamo assistito ad un atteggiamento di estremo sostegno da parte del Campidoglio per ogni iniziativa della Roma, come anche quella relativa allo . Credo sia opportuno che ci sia un bilanciamento a tal proposito. Vorrei che il discorso in merito allo della Lazio possa beneficiare delle stesse agevolazioni di cui ha goduto lo della Roma. Se la Società giallorossa riuscirà a costruire il suo , noi ne saremo contenti perché vorrà dire che si può costruire anche quello biancoceleste. Roma ha bisogno di due stadi di proprietà. Non possono esistere due pesi e due misure, ma sappiamo che ci possono essere motivi elettorali che possono portare a questo comportamento. Le istituzioni devono essere sempre aperte”.

LO STADIO

Le proteste dei laziali sono forti ed è giusto che le nostre istituzioni ne siano consapevoli. Sono slittati una serie di incontri con Virginia Raggi. Se si trova tempo per la Roma, si può trovare anche per visitare Formello, altrimenti si tratterebbe di un atteggiamento pregiudiziale. Noi siamo sempre disponibili e contenti di ospitare la Sindaca. Non avremmo comunque seguito mediaticamente affinché l’incontro non venisse strumentalizzato. Tale appuntamento sarebbe dovuto essere informale, non voglio che si confonda la nostra disponibilità come condiscendenza. Il progetto dello Stadio della Lazio c’è ed è stato presentato tempo fa. Siamo pronti a presentarlo nuovamente sperando che sia trattato come quello relativo allo stadio dell’altra squadra della Capitale. Il nostro progetto era già stato illustrato. È giusto che i tifosi sappiano che non siamo una Società passiva, siamo attenti a tutto ciò che accade e non subiamo sempre passivamente”. 

INTANTO LA PRIMAVERA VINCE CONTRO IL COSENZA>>>LEGGI QUI

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER SU TWITTER

LEGGI LE ULTIME DA FORMELLO>>>CLICCA QUI

Articolo copertina

Riapertura stadi – C’è l’ok del Governo

Pubblicato

in



Riapertura stadi – C’è l’ok del governo. Una buona notizia anche per la , in vista dell’esordio casalingo contro l’Atalanta.

Riapertura stadi – Saranno mille gli spettatori che, da oggi, potranno tornare ad assistere dal vivo alle gare di Serie A. Mille per ora, ma almeno la decisione è arrivata (finalmente, è il caso di dire). Lo ha fatto durante un incontro tra il ministro Boccia e le Regioni: due di esse, Veneto e Lombardia, si erano infatti accodate all’Emilia Romagna, dopo che il ministro dello Sport Spadafora aveva detto sì alla presenza dei tifosi al Foro Italico per le semifinali degli Internazionali di Tennis. La delibera è stata dunque estesa a tutto il territorio nazionale, “al fine di non creare disparità tra le squadre e come sperimentazione per le prossime aperture“, come ha spiegato lo stesso Spadafora al termine del summit. Starà ora a Governo e enti locali elaborare un piano condiviso. Avranno tempo fino al 7 ottobre, data del prossimo Dpcm. Tutto dipenderà dalle valutazioni del Ministero della Salute e del Cts sulla curva epidemiologica. L’obiettivo è arrivare ad una percentuale di ingresso in base alla capienza degli impianti. Si riparte insomma, in attesa del vero e proprio ritorno alla normalità. Una buona notizia anche per la Lazio: mercoledì 30 settembre ci sarà infatti l’esordio casalingo in campionato contro l’Atalanta. La gara, inizialmente prevista per questo weekend, era stata rinviata per gli impegni in Champions degli orobici. Sarà comunque una partita speciale per gli uomini di Inzaghi, che battezzeranno la nuova stagione all’Olimpico con il sostegno anche dei propri tifosi.

Continua a leggere

Articoli più letti

Come disattivare il blocco della pubblicita per Cronache della Campania?