LAZIO DIABOLIK CONTRO LA RAGGI: “Non prenderà voti dai laziali”

Lazio Diabolik contro la Raggi: la Curva Nord non accetta il comportamento della sindaca nei confronti della Prima squadra della Capitale e dei suoi tifosi.

Lazio Diabolik contro la Raggi: ecco le parole dell’ultras laziale alla Voce della Nord. “La Raggi si può considerare un sindaco? È come un giocatore che non è capace a giocare e va alla Juventus. Prende i miliardi ma è un miracolato. Questo non è il nostro sindaco e non lo è nemmeno di tanti altri. Non può pensare che venendo qua recupera il rispetto dei laziali.

Non accettiamo le sue scuse. Spero che pensi alla città. Se fossi un dirigente della Lazio, non porterei nessun progetto a questo sindaco perché sta prendendo in giro i tifosi.

Se la Raggi pensava di risolvere i problemi dei laziali così si sbagliava di grosso, anzi, ha solo gettato benzina sul fuoco. La Raggi non prenderà i voti dei laziali. Se la Lazio non si è fatta vedere ancora per lo stadio evidentemente è più intelligente della Roma: qui lo stadio non si farà mai. Questa è gente che vuole voti e cerca di manipolare il cittadino”.