Seguici sui Social

News

FOCUS – Lazio supera questo ostacolo e batti la Roma

Pubblicato

il

PUBBLICITA

FOCUS – Lazio supera questo ostacolo e batti la Roma

Domani si giocherà il derby della Capitale Lazio Roma. Il fischio d’inizio è fissato per le ore 20.30 allo stadio Olimpico. L’allenatore della Roma Di Francesco, avrà a disposizione quasi tutti i giocatori a esclusione di Under, Karsadoper e probabilmente Shick. La Lazio invece ha parzialmente ritrovato il Sergente Milinkovic anche se non ha ancora ripreso il ritmo della gara. Luis Alberto ha fatto il suo ingresso contro il Milan negli ultimi 20 minuti e si giocherà un posto da titolare proprio con lo stesso Milinkovic come mezzala o con Caicedo per il momento in vantaggio come partner di Immobile. Ecco parliamo di Ciro. La Lazio domani avrà bisogno di lui, soprattutto dei suoi gol. L’attaccante di Torre Annunziata non si critica mai ma bisogna dire che nelle ultime uscite è mancato il suo gol facile.

IMMOBILE E I SUOI GOL PERSI

Contro la Juventus ha sbagliato il gol facile del raddoppio che probabilmente avrebbe dato una vittoria straordinaria alla Lazio. Contro il Siviglia nella gara di ritorno idem, ha fallito un pallonetto magico che avrebbe avvicinato un pochino la qualificazione per gli ottavi. E come si può non nominare la partita contro il Milan? Quel grido per il gol mancato che i tifosi ancora hanno strozzato in gola. A porta praticamente spalancata, da solo, non è riuscito a centrare la porta e l’ha mandata fuori. Un gol che avrebbe annientato il Milan e probabilmente avvicinato la Lazio alla finale di Coppa Italia. Bomber, dove sei finito? Dov’è finito il tuo senso del gol? Nessuno si aspetta le stesse marcature della passata stagione, ma neanche che uno come te si mangi gol così. Senza di te la Lazio non può vincere. Contro la Roma all’andata ha timbrato il cartellino delle marcature e ci si aspetta la stessa cosa domani.

BATTAGLIA

Domani il laziale vuole 2 cose: la battaglia, grinta, cuore e sudore. Ovvero, l’emozione e la voglia di Lazio, questa è la prima cosa che si chiede in un derby, mentre la seconda ovviamente è la vittoria. Sì perché la Lazio ha vinto tutti i derby che contavano in questi anni, ma ora c’è bisogno di vincere anche questo, soprattutto per come sono andati a finire gli ultimi due dove la Roma non ha giocato ma è riuscita a portare comunque a casa i 3 punti per colpa della Lazio. E cosa ci sarebbe di più bello se non una vittoria netta? La difesa della Roma quest’anno lascia a desiderare. Lascia spazio e permette di creare occasioni da gol in quantità per questo bisognerà mirare la porta e riuscire a sfondare la rete, anche perché dall’altra parte del Tevere sono sicuri di vincere e di batterci come stanno dichiarando in questi giorni. La sconfitta probabilmente metterà fine al sogno Champions una volta per tutte. Quindi Lazio: “Osare credere spavaldi di essere”.

SEGUICI SU FACEBOOK

LA NOSTRA STORIA – Aron Winter, un lanciere al servizio della Lazio


Focus

LA NOSTRA STORIA Il difensore centrale Denis Vavro

Pubblicato

il


LA NOSTRA STORIA Denis Vavro nasce a Partizánske, in Slovacchia, il 21 aprile 1996. Inizia a giocare nelle giovanili dello Žilina nel 2012 per arrivare fino alla prima squadra. Vince un Campionato e una Supercoppa nazionale.

Nell’estate 2017 Denis Vavro passa al Copenaghen e vi resta per due stagioni conquistando un titolo di Campione di Danimarca. La Lazio lo acquista nel luglio 2019 per circa 12 milioni di euro. Difensore centrale, è un marcatore molto forte nell’anticipo e nei contrasti. Eccelle nel colpo di testa grazie ai suoi m 1,93 (per 88 kg) di altezza. Non disdegna di spingersi all’attacco sui calci da fermo per sfruttare la sua elevazione. Pericoloso anche nei calci di punizione grazie a un tiro teso e preciso. Con la Lazio si è aggiudicato la Supercoppa Italiana 2019/20. Ha giocato con le nazionali del suo paese Under 17, Under 19 e Under 21 e maggiore.

SEGUICI SU TWITTER

Continua a leggere

Articoli più letti