Seguici sui Social

Focus

CALCIOMERCATO LAZIO Caicedo, i gol per il futuro: ancora alla Lazio?

Pubblicato

il

Felipe Caicedo attaccante della Lazio
PUBBLICITA

CALCIOMERCATO LAZIO Caicedo, i gol per il futuro. Che potrebbe essere ancora a tinte biancocelesti.

CALCIOMERCATO LAZIO Caicedo, i gol per il futuro. A suon di reti, l’ecuadoregno si è preso la scena di questo 2019. Con 7 centri, al momento è quinto tra i marcatori del girone di ritorno, al pari di Milik e davanti a Ronaldo e Belotti. Il suo è forse il miglior momento di forma attraversato in biancoceleste, un momento con cui sta ripagando Inzaghi, bravo la scorsa estate a credere in lui e a confermarlo. Per le somme occorrerà però attendere il termine della stagione: il suo contratto è infatti in scadenza nel 2020 e, a bocce ferme, le parti dovranno valutare un eventuale rinnovo, soprattutto se la Lazio dovesse raggiungere i propri obiettivi europei.

Il giocatore a Roma sta bene, ma a 31 anni potrebbe richiedere cifre che sarebbero le ultime importanti della sua carriera. Dal canto proprio, la Lazio ormai lo considera un titolare aggiunto, che accetta con professionalità la panchina ma sa anche farsi trovare pronto quando chiamato in causa. Comunque, la permanenza sarà certamente legata al rinnovo. La società vuole infatti cautelarsi da possibili assalti esterni: offerte dalla Turchia e dalla Cina sono infatti già arrivate a ridosso di quel derby che è stato la svolta della sua esperienza a Roma. Al momento l’addio sembra l’ipotesi più remota, ma la certezza in tal senso si avrà solo a giochi fatti. Quando e se la Lazio avrà portato a casa la Champions, magari anche con il suo aiuto. Allora sì che tra Caicedo e un nuovo matrimonio con i biancocelesti non ci saranno più ostacoli.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER


Pubblicità

News

LA NOSTRA STORIA ‘Flavio Bucci’ Biava compie gli anni

Pubblicato

il

Giuseppe Biava ex difensore della Lazio

L’8 maggio 1977 nasce a Seriate, in prov. di Bergamo, l’ex giocatore della LazioGiuseppe Biava. Difensore cresciuto nelle giovanili del Leffe. Nel 1995 si trasferisce all’Albinese (ora Albinoleffe) dove rimane cinque stagioni.

GLI INIZI

Passa alla Biellese per tornare subito dopo all’Albinoleffe, dove resta fino alla fine del 2003 contribuendo alla conquista della serie B. Nel gennaio 2004 passa al Palermo. Con i rosanero conquista la promozione in Serie A. L’anno successivo arriva la qualificazione alla Coppa UEFA. Obiettivo raggiunto per la prima volta nella storia della società palermitana. Alla fine della stagione 2007/08 viene ceduto al Genoa. Conquista subito la fiducia dell’allenatore Giampiero Gasperini e viene schierato titolare per tutta la stagione. A inizio febbraio 2010 viene acquistato dalla Lazio con cui firma un contratto biennale.

L’AVVENTURA BIANCOCELESTE

All’inizio della stagione successiva diventa pedina inamovibile dello scacchiere biancoceleste guidato da Edy Reja. Le sue ottime prestazioni alla corte del tecnico friulano gli valgono nella stagione 2012-13 il rinnovo del contratto per un altro anno. Il rapporto con la Lazio prosegue così di anno in anno fino a maggio 2014. Biava è uno degli eroi della indimenticabile e meravigliosa serata di Coppa Italia del 2013, quando i biancocelesti si aggiudicarono il torneo vincendo la finalissima contro gli eterni rivali giallorossi grazie alla rete di Senad Lulic. Dopo quattro anni e mezzo trascorsi nella capitale annuncia il suo addio ai biancocelesti ringraziando tutti per l’affetto dimostrato nei suoi confronti.

A luglio del 2014 firma un contratto con l’Atalanta. Nel 2016 viene nominato responsabile dell’area tecnica del Cenate Sotto, squadra del suo paese natale, che milita in Seconda Categoria. Nell’estate 2016 firma un contratto con la società bergamasca del Pontisola per andare a guidare la squadra Juniores nazionale.

SEGUICI SU GOOGLE EDICOLA

DIVENTA NOSTRO FOLLOWER ANCHE SU TWITTER

LASCIA UN LIKE ALLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK

Continua a leggere

Articoli più letti