Seguici sui Social

Arabic AR Chinese (Simplified) ZH-CN English EN French FR Italian IT Russian RU Spanish ES

News

ITALIA BOSNIA Probabili formazioni – Immobile e Acerbi sì o no?

Pubblicato

in

Immobile con la maglia della Nazionale


Probabili formazioni – Le ultime sulla presenza o meno dei ‘laziali’ e .

ITALIA BOSNIA Probabili formazioni – Non moltissimi i cambi operati dal ct Mancini. Confermata dunque pressoché in toto la formazione che sabato scorso ha battuto la Grecia. Del resto, modulo e uomini che vincono (e non subiscono gol da ben 6 gare) non si cambiano. Stasera all’Allianz Stadium di Torino (diretta tv Rai 1 ore 20:45) ci sarà dunque di nuovo Sirigu tra i pali, protetti dalla stessa difesa vista contro gli ellenici. A rimanere fuori sarà il solo Florenzi, probabile partente dalla panchina. Il romanista sarà sostituito da uno tra De Sciglio e Mancini, con quest’ultimo favorito. A sinistra sarà invece di nuovo Emerson a prendere il posto dell’infortunato Biraghi. Stesso discorso per la coppia di centrali, composta da Bonucci Chiellini. Confermato, a centrocampo, anche il trio di qualità Barella-Jorginho-Verratti. In avanti, Bernardeschi agirà al posto di Chiesa sull’esterno destro, mentre Belotti Insigne dovrebbero mantenere la maglia da titolari. Probabile panchina invece per i biancocelesti Immobile Acerbi, che potrebbero subentrare a gara in corso dopo la tribuna di Atene. Obiettivo la vittoria contro la Bosnia dei due “italiani” Dzeko e Pjanic, per portarsi a casa almeno un set point in ottica qualificazione. Di seguito, le probabili formazioni

ITALIA (4-3-3): Sirigu; Mancini, Bonucci, Chiellini, Emerson; Barella, Jorginho, Verratti; Bernardeschi, Belotti, Insigne. All. Mancini.

BOSNIA (4-3-3): Sehic; Bicakcic, Sunjic, Zukanovic, Civic; Gojak, Pjanic, Saric; Visca, Dzeko, Vrancic. All. Prosinecki.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER

Continua a leggere
Pubblicità

News

SERIE A – Il presidente Dal Pino: “C’è preoccupazione, siamo vicini al collasso”

Pubblicato

in



SERIE A – Nella giornata di oggi, all’indomani del nuovo Dpcm diramato dal Governo, il Presidente Dal Pino ha analizzato la situazione

Il Presidente della Lega Serie A Paolo Dal Pino: “Mi auguro che il Governo comprenda il valore del calcio come industria, al di là di ogni superficiale demagogia. C’è molta preoccupazione, siamo vicini al collasso e temo che l’economia del Paese pagherà a caro prezzo le misure restrittive imposte. La salute viene al primo posto ma è importante fare le cose per bene, pianificando a medio lungo termine e pensando alle conseguenze sull’occupazione, sul bene dei nostri cittadini e sul futuro del nostro Paese. Gli effetti collaterali dei recenti provvedimenti colpiscono molti settori, tra cui il nostro, che nel 2020 alla luce della chiusura degli stadi ha perso 600 milioni di euro. Ci aspettiamo attenzione e sensibilità da parte del Governo. Il Presidente del Consiglio Conte ha detto a chiare lettere che i settori pregiudicati dalle chiusure forzate avranno un ristoro, per cui ci aspettiamo che un’industria come la nostra, che versa ogni anno oltre 1 miliardo di euro in contribuzione, venga tutelata e riceva quanto annunciato”. Così Paolo Dal Pino ai microfoni dell‘Ansa.

Continua a leggere

Articoli più letti