LAZIO Adekanye — Il Liverpool si rivolge alla Fifa per potenziale violazione

LAZIO Adekanye — Nelle scorse è ore è arrivata l’ufficialità del’acquisto, da parte dei biancocelsti, del 20enne nigeriano

La modalità con cui il club capitolino ha condotto l’operazione non è stata gradita dal Liverpool che, stando a quanto riportato dal ‘London Evening Standard’, si sarebbe rivolto alla Fifa a causa di una potenziale violazione delle norme internazionali relative ai trasferimenti. I Reds contestano, nella fattispecie, un possibile ‘tapping up’, ossia un approccio a un giocatore sotto contratto con un altro club senza il permesso della squadra proprietaria del cartellino.

Il club inglese, dopo essersi visto rifiutare dal classe ’99 diverse proposte di rinnovo, hanno perso a parametro zero il proprio giocatore, per il quale la Lazio ha coperto soltanto le spese di trasferimento (circa 270mila sterline). La protesta del Liverpool, però, consiste nel fatto che Adekanye sia stato contattato prima che il suo rilascio fosse effettivamente confermato, contravvenendo dunque alla norma che impedisce ai calciatori Under 23 di negoziare con società straniere durante gli ultimi sei mesi di contratto. Circostanza, questa, confermata tra l’altro dal ragazzo di origini nigeriane nel corso di un’intervista rilasciata in Olanda a fine marzo. Allo stato attuale rimane da capire se i contatti del Liverpool con la Fifa possano trasformarsi in un reclamo ufficiale.