Seguici sui Social

News

LAZIO CELTIC I tifosi scozzesi invaderanno l’Olimpico

PUBBLICITA

Pubblicato

il

PUBBLICITA

LAZIO CELTIC I tifosi scozzesi invaderanno l’Olimpico. I numeri delle prevendite a poco meno di un mese dalla gara.

LAZIO CELTIC I tifosi scozzesi invaderanno l’Olimpico. Saranno tantissimi e occuperanno ben più del settore Ospiti. Probabilmente sarà aperta anche la Curva Maestrelli per farli accomodare tutti. Sono infatti 9 mila i tifosi del Celtic in arrivo nella Capitale il 7 novembre, giorno della sfida di Europa League all’Olimpico contro la Lazio. Una vera e propria invasione, cui le forze dell’ordine saranno chiamate a far fronte per evitare incidenti. Il timore è che possa ripetersi quanto accaduto in occasione di Lazio-Eintracht: anche in quel caso, lo scorso 13 dicembre, ci fu un esodo di massa di supporters tedeschi.

  Pellegrini festeggia Immobile: "Auguri fratello". Romanisti imbufaliti

In realtà, sulla situazione al momento pende il pronunciamento dell’Uefa sui “saluti fascisti in Curva Nord”. La decisione dell’organo di chiudere lo stadio potrebbe essere però scongiurata di fronte adun numero così importante di tifosi scozzesi che già ha acquistato il biglietto. Il verdetto sarà emesso nei prossimi giorni, di sicuro prima del 17 ottobre. Lazio e sostenitori del Celtic lo attendono con ansia.

SEGUICI ANCHE SU TWITTER


Conferenza stampa

Conferenza stampa, Inzaghi: “Sinisa è un amico oltre che un grande allenatore”

Pubblicato

il

Inzaghi

I commenti dell’allenatore della Lazio a un giorno dal match di Bologna

Formello. Simone Inzaghi durante la conferenza stampa di oggi ha rivolto parole affettuose verso Sinisa Mihajlovic, allenatore della squadra che la Lazio affronterà domani a Bologna ma anche ex giocatore biancoceleste. “Il Bologna, è un’ottima squadra, con buonissime individualità. Soprattutto mi fa piacere rivedere Sinisa, è un amico oltre che un grande allenatore: sicuramente avrà preparato la partita nel migliore dei modi, sarà una gara difficile da affrontare al meglio da subito». Sulla formazione non si sbilancia, anche se pesa l’assenza di Escalante. A pochi giorni dalla clamorosa sconfitta contro il Bayern Monaco, Inzaghi tira le somme: “Siamo reduci da una brutta sconfitta ma è nostro dovere smaltire al più presto ciò che è successo martedì e trasformarlo in carica positiva per la partita di domani. Sarà una gara delicata e dovremo affrontarla nel migliore dei modi“, conclude il mister.

Continua a leggere